10 modi per bilanciare gli ormoni in modo naturale

10 modi per bilanciare gli ormoni in modo naturale

La parola “ormone” è spesso usata nella cultura popolare come riferimento all’umore o più specificamente a sbalzi d’umore come quelli vissuti dagli adolescenti o dalle donne incinte, ma il sistema endocrino umano fa molto di più del controllo del temperamento. Vediamo qui i metodi naturali di regolazione del sistema ormonale.

Gli ormoni sono il gruppo di sostanze biochimiche nel nostro corpo che regolano la crescita e lo sviluppo, la libido e la funzione riproduttiva, il metabolismo e anche (sì) l’umore. Quando questi messaggeri chimici perdono l’equilibrio, sperimentiamo tutta una serie di problemi di salute. Un tale squilibrio può presentarsi con sintomi come irritabilità, cattiva digestione, affaticamento e aumento di peso, molti dei quali sono spesso attribuiti ad altre cause. Se gestiti in modo errato, questi problemi persistenti possono essere molto frustranti e, in definitiva, scoraggianti.

Squilibrio ormonale: rimedi naturali

Fortunatamente, ci sono molti metodi semplici e naturali che puoi usare per bilanciare i tuoi ormoni e contemporaneamente migliorare molti altri aspetti della tua salute, eccone dieci tra i migliori!

riequilibrare gli ormoni

1. Scegli con cura i tuoi oli vegetali

Il corpo umano utilizza il grasso come mattoni per creare cellule sane. Gli studi hanno dimostrato che una sovrabbondanza di acidi grassi polinsaturi, come quelli che si trovano in alcune verdure, oli di colza, di arachidi e di soia, così come la margarina, possono potenzialmente causare una serie di spiacevoli problemi di salute che comprendono vari gradi di squilibrio ormonale. Gli acidi grassi polinsaturi sono molecolarmente instabili e più suscettibili all’ossidazione rispetto ad altri grassi alimentari. In assenza di grassi stabili più adatti, il corpo umano è costretto a utilizzare acidi grassi polinsaturi per riparare e costruire nuove cellule. Tale attività può portare ad una mutazione della cellula che a sua volta provoca a disfunzione ormonale.

Le alternative agli oli ricchi di acidi grassi polinsaturi includono olio d’oliva vergine (crudo), olio di avocado, burro vero e olio di cocco (vedi sotto).

2. Goditi una dose giornaliera di olio di cocco

L’olio di cocco è considerato da molti appassionati di stile di vita naturale e professionisti della salute come il grasso saturo più sano che una persona possa mangiare. Tra i benefici dell’olio di cocco vergine c’è la sua capacità di equilibrare la funzione tiroidea favorendo la conversione del colesterolo in pregnenolone, uno dei mattoni che il nostro corpo usa per produrre ormoni. Come se non bastasse, l’olio di cocco contiene anche i trigliceridi a catena media (MCT), una particolare forma di questo grasso che aiuta il nostro organismo a mantenere un peso sano aumentando il metabolismo e i livelli di energia. Più energia significa un corpo più forte e una maggiore capacità di svolgere le attività quotidiane, che lascia più tempo libero per attività ludiche, relax e sonno, tre cose che possono avere un enorme impatto positivo sulla felicità e sul benessere.

L’olio può essere estratto dalla noce di cocco con diversi processi. Per il miglior sapore e composizione nutritiva, scegli l’olio di cocco vergine spremuto a freddo o sbiancato a umido. (evita quello in cui le abbiamo tolto il profumo).

3. Supplemento di magnesio

È impossibile per la maggior parte delle persone soddisfare il proprio fabbisogno di magnesio attraverso il solo cibo quotidiano. Fortunatamente, ci sono supplementi per colmare questa lacuna. Per promuovere l’equilibrio ormonale, potrebbe essere necessario dare al tuo corpo una carica di magnesio. Tra la sua lunga lista di benefici per la salute, il magnesio ha tre grandi benefici sulla regolazione ormonale. Prima di tutto, il magnesio aiuta il tuo corpo a sintetizzare l’acido ribonucleico (RNA) e acido desossiribonucleico (DNA) che sono letteralmente i mattoni della vita. Il magnesio aiuta anche il tuo apparato digerente ad assimilare proteine ​​e grassi necessari per la produzione di ormoni sani. Alla fine, il magnesio è un precursore della produzione di serotonina (Siamo depressi quando siamo carenti).

Gli integratori di magnesio possono essere trovati in diverse forme.

4. Assorbe la vitamina D

Non per niente il sole ci regala una sensazione di piacere (tranne nei casi di eccessiva esposizione), prendere il sole è uno dei passatempi preferiti del regno animale da quando siamo tornati su questo pianeta. La vitamina D è prodotta naturalmente dalla reazione fotochimica che si verifica nelle cellule della pelle quando sono esposte alla luce solare, o più specificamente ai raggi ultravioletti B della luce solare. La vitamina D si lega a una proteina nel sanguepoi viaggia attraverso il sistema circolatorio ai vari organi (cervello, cuore, organi riproduttivi, intestino, ossa, reni, ecc.) creando così una regolamentazione delle funzioni essenziali come la produzione di DNA/RNA, il sistema immunitario e neuromuscolare e la produzione di ormoni. Senza di essa, il nostro sistema endocrino è paralizzato. Cerca di uscire al sole un po’ più spesso. Allenati all’aperto quando puoi. In caso contrario, dovresti almeno prendere un integratore che contiene vitamina D.

5. Mangia più gelatina

Potrebbe sembrare sciocco per alcuni, ma mangiare la gelatina (vera gelatina, non il tipo di quelle trasformate che si trovano in molti dessert commerciali) può fare miracoli per bilanciare naturalmente i tuoi ormoni. La gelatina contiene calcio, magnesio e fosfato, minerali che supportano la digestione e una sana produzione di ormoni. Assicurati di acquistare gelatina certificata priva di sostanze chimiche nocive, come alcune di quelle tossine che alterano il sistema endocrino che si trovano negli alimenti trasformati! (vedi la nostra ricetta: Prepara il tuo brodo di ossa)

6. Evita le tossine

Tossine in plastica, detergenti per la casa e pesticidi può interferire con la funzione ormonale imitando gli ormoni di cui il tuo corpo ha bisogno per funzionare correttamente. Evita di cuocere il cibo in contenitori di plastica e sostituisci i vassoi di plastica con barattoli di vetro. Sostituisci pentole e padelle rivestite in teflon con ghisa o acciaio inossidabile. Cerca anche di mangiare solo frutta e verdura biologica. Allo stesso modo, sostituisci i prodotti chimici come l’ammoniaca e la candeggina con detergenti per la casa completamente naturali. Infine, rimuovere le tossine dall’acqua del rubinetto utilizzando un filtro a osmosi inversa o carbone attivo.

ridurre il caffè per regolare gli ormoni

7. Riduci la caffeina

Questo punto può essere un consiglio difficile da seguire per molte persone, ma troppa caffeina nel sangue può peggiorare uno squilibrio endocrino esistente. Se non sei disposto a eliminare completamente la caffeina dalla tua dieta, prova almeno a ridurla. Scegli tisane prive di caffeina o a basso contenuto di caffeina invece del caffè. Evita le bibite contenenti caffeina, poiché possono causare più di semplici problemi ormonali. Inizia lentamente se al momento bevi molto caffè, tè nero. Anche una bevanda in meno al giorno con caffeina può avere un impatto positivo sulla salute degli ormoni.

8. Dormi a sufficienza

La mancanza di sonno ha aggiunto stress al tuo corpo, ostacolando gravemente la capacità del tuo sistema endocrino di rigenerare e regolare gli ormoni sani. Ci sono molti fattori che possono contribuire all’incapacità di una persona di riposare, una dieta scorretta e la mancanza di tempo sono i due più comuni. Se hai problemi ad addormentarti o a dormire di qualità, prova questi consigli per una notte di sonno perfetta.

9. Esercizio sì, ma…

C’è un malinteso popolare che un allenamento duro e solido sia una delle chiavi per la regolazione naturale dell’umore. La realtà è che un’eccessiva attività cardiovascolare può effettivamente avere un impatto negativo su un sistema endocrino già stressato. Invece, prova a fare jogging, a nuotare o anche qualcosa di semplice come fare una passeggiata nel parco per un allenamento che riduca lo stress e faccia bene al tuo cuore. .

10. Fai attenzione allo squilibrio della leptina

Lo squilibrio della leptina è un altro problema comune che causa disturbi ormonali, specialmente negli individui in sovrappeso. Poiché questo ormone è direttamente collegato al metabolismo del grasso immagazzinato, il sintomo più evidente dello squilibrio della leptina è il frequente desiderio di cibo. Se sei incline a “spuntini” ripetitivi e potenti voglie notturne (spesso per cibi ricchi di calorie, carboidrati e grassi) potresti aver sviluppato resistenza alla leptina. Per iniziare il processo di inversione dello squilibrio della leptina, inizia evitando cibi come lo sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio, carboidrati semplici (pane bianco, riso bianco, zucchero bianco) e grandi quantità di cereali. Quando fai la spesa, stai lontano dai cibi confezionati. Invece, opta per prodotti non trasformati e carni ad alto contenuto di proteine ​​e grassi sani come salmone, tonno, sgombro, manzo allevato con erba, olive, avocado e uova. (l’uovo intero, non solo gli albumi!), combattere la voglia di fare uno spuntino non farà che peggiorare il problema. Invece, cerca di mangiare pasti piccoli ed equilibrati a distanza di circa 4 ore l’uno dall’altro. Questo ricondiziona il tuo corpo a un programma alimentare sano. (leggere : consigli contro le voglie)

Riparare uno squilibrio ormonale richiede tempo e tutti questi potenziali cambiamenti coinvolti possono sembrare opprimenti. Fai le cose passo dopo passo, una alla volta. Scrivi un piano e prendi appunti sui tuoi progressi. Anche se all’inizio può sembrare difficile, dopo circa due settimane di alimentazione strutturata, il sonno comincerà a tornare e la vita senza sostanze chimiche ti farà sentire molto meglio!

Bonus : Riequilibrare i tuoi ormoni con oli essenziali adattogeni o come correggere gli squilibri ormonali con oli essenziali.

Leggi anche: Tratta i problemi alla tiroide in modo naturale

Leave a Reply

Your email address will not be published.