12 ingredienti tossici o cancerogeni nei prodotti cosmetici

Prodotti pericolosi nei cosmetici

La vita dell’uomo moderno non può essere concepita senza l’igiene personale e i prodotti cosmetici come detersivi, saponi, creme per il viso e lozioni per il corpo sono fondamentali (si possono comunque fare facilmente da soli). Ma ti sei chiesto se questi prodotti sono sicuri per la nostra salute? Sicuramente se stai leggendo questo articolo, allora è bene conoscere questi 12 componenti tossici e cancerogeni presenti nei cosmetici, per poterli scartare in coscienza, a favore di altri prodotti più naturali.

Leggi anche: La maggior parte dei dentifrici sul mercato sono tossici, impara a riconoscerli

DEA (dietanolammina), MEA (monoetanolamina), TEA (trietanolamina)

Queste sono le sostanze che creano la schiuma, ma irritano gli occhi e la pelle e provocano dermatiti. Sono facilmente assorbiti dalla pelle e si accumulano nel tempo in tutti gli organi, compreso il cervello.

Perossido di benzoile

è utilizzato principalmente nei prodotti anti-acne. Può causare tumori, mutazioni cellulari e può danneggiare il DNA umano. Questa sostanza è tossica se inalata, irrita gli occhi e la pelle e complica le vie respiratorie.

Leggi anche: un alimento che impedisce alle cellule tumorali di crescere

CI colori e pigmenti

I coloranti sintetici sono ottenuti dal catrame che è un sottoprodotto del petrolio. Contengono sali di metalli pesanti che intrappolano le tossine nella pelle e causano maggiore sensibilità e irritabilità. Il loro assorbimento nella pelle può causare una mancanza di ossigeno, che può portare alla morte. La ricerca ha dimostrato che la maggior parte dei colori artificiali sono cancerogeni.

Leggi anche: Fai da te: rossetto fatto in casa

diossina

Si trova nelle sostanze antibatteriche che vengono aggiunte ai prodotti per la pulizia e ai detersivi. Questa sostanza provoca il cancro, disturbi del sistema nervoso e indebolisce il sistema immunitario. Può anche causare malformazioni fetali o aborto spontaneo nelle donne in gravidanza.

DMDM Idantoina e Urea (imidazolidinile)

Questi sono i conservanti che rilasciano formaldeide, che può causare dolori articolari, cancro, depressione, mal di testa, vertigini, insonnia, infezioni alle orecchie e allergie.

PEG (polietilenglicole)

Si ottiene per etossilazione del propilene. Il prodotto finale è un concentrato di diossina. Il polietilenglicole è presente in tutti i tipi di prodotti cosmetici, oli di protezione solare e cosmetici per bambini.

Ftalati (ftalati)

Questa sostanza è composta in quasi tutti i prodotti cosmetici, anche se non è riportata in etichetta. Il deterioramento della salute che provoca si manifesta con danni al fegato e ai reni e una ridotta qualità dello sperma. In alcuni casi, può persino causare una crescita prematura del seno nelle ragazze e nei ragazzi.

Senza parabeni (metil, butile, etile, propil-paraben)

Sono usati come conservanti e sono raramente indicati in etichetta. Queste sostanze sono contenute nei prodotti per la cura della pelle e nei deodoranti. Numerosi studi hanno dimostrato la presenza di queste sostanze nelle cellule del cancro al seno. Causano infertilità negli uomini, squilibrio ormonale nelle donne e pubertà precoce nei bambini.

Tridosano

È un antibatterico sintetico. L’EPA ha elencato questa sostanza come pesticida e ha dichiarato che rappresenta un rischio per la salute umana e l’ambiente. È stato classificato come clorofenolo, una sostanza chimica che si ritiene causi il cancro.

Glicole propilenico (PG) e glicole butilenico

Sono presenti nei balsami per le labbra e nei rossetti. L’EPA (Environmental Protection Agency) li ha classificati come molto tossici e raccomanda vivamente l’uso di guanti protettivi, occhiali e indumenti protettivi durante la manipolazione. L’EPA avverte inoltre che il contatto diretto con queste sostanze può causare seri danni al cervello, al fegato e ai reni.

Sodio laurilsolfato (SLS) e sodio laureth solfato (SLES)

Vengono utilizzati principalmente nei detersivi per bucato, nei prodotti per la pulizia dei pavimenti, nei prodotti sgrassanti, nonché nei cosmetici per creare texture schiumose. Questi solfati possono causare problemi agli occhi, diarrea, respiro sibilante, irritazione della pelle e in alcuni casi anche la morte.

Avobenzone e benzfenone etossicinnamato

I più comuni, sono gli ingredienti che si trovano nelle creme e negli oli solari e sono una fonte di radicali liberi. Gli scienziati affermano che queste sostanze danneggiano la pelle e possono causare il cancro.

Scopri di più sui prodotti cosmetici su santé.gouv

Leave a Reply

Your email address will not be published.