13 consigli infallibili per smettere di mangiarsi le unghie

13 consigli infallibili per smettere di mangiarsi le unghie

Ti mangi ancora le unghie? Questa orribile abitudine infantile a volte si trasferisce nella vita adulta, rendendo quelle mani trascurate una “prima impressione” poco attraente. Nota questi suggerimenti efficaci per lasciarsi alle spalle mangiarsi le unghie.

Come smettere di mangiarsi le unghie?

Quando si tratta di un disturbo lieve, non è necessario dargli molta importanza, soprattutto durante la prima infanzia. Anche se non è superfluo cercare di convincere i più piccoli a liberarsi di questa mania, è normale che smettano di mangiarsi le unghie. Molto più preoccupante è mangiarsi le unghie nelle fasi del disturbo ossessivo-compulsivo che richiede un aiuto professionale.

Qualunque, mangiarsi le unghie è una cattiva abitudine che, con un po’ di pazienza e qualche accorgimento, può essere debellata. Ricorda inoltre che liberarsi di ogni cattiva abitudine è una gara di lunga distanza, quindi non scoraggiarti se vedi che nelle prime settimane hai ancora voglia di metterti le mani in bocca e di coccolarti. chiodo.

Prendi nota di questi suggerimenti che ti aiuteranno a smettere di mangiarti le unghie e a far sì che mangiarsi le unghie diventi un ricordo del passato:

l'onicofagia

1. Volontà

Come in ogni processo di disabituazione, forza di volontà è il primo e più importante passo per fermare il mangiarsi le unghie. Sii paziente e forte perché ne varrà la pena. Segui i suggerimenti di seguito per aiutarti ad avere più forza di volontà.

l'onicofagia occupa la tua mente

2. Occupa la tua mente

Cerca di essere consapevole di quando ti mangi le unghie per cercare di evitarlo. Ad esempio, prendi un cruciverba o un sudoku e occupa la tua mente mentre cerchi la soluzione, ma non mordicchiare la matita.

palla antistress

3. Evacuare l’ansia

L’onicofagia è legata, nella maggior parte dei casi, aansiaquindi dovresti evitare di assumere stimolanticome caffè, tè, bibite contenenti caffeina, bevande alcoliche, ecc.

giovane donna che mangia una mela

4. Usa sostituti

Quando hai voglia di mangiarti le unghie, cerca un sostituto veloce e salutare. Ad esempio, puoi prendere un sorso d’acqua o fare uno spuntino salutare, oppure, se non hai nulla di sano da mangiare, prova a respirare profondamente o a cantare la tua melodia preferita.

lavarsi le mani invece di mangiarsi le unghie

5. Lavati le mani

Quando ci mettiamo le mani in bocca, possiamo facilitare l’ingresso di organismi nocivi nel nostro corpo.. Tieni sempre le mani molto pulite e, se hai voglia di mangiarti le unghie, corri in bagno; doversi lavare sempre le mani può far sparire le voglie.

mettere un po' di crema sulle mani

6. Mantieni le tue unghie sane

Uso buona crema mani nutriente e unghie o applicare un buon olio (oliva, rosa canina, olio di mandorle, ecc.). È importante che le tue unghie siano in buona salute, il che impedisce loro di rompersi ed evita di farti venire voglia di masticarle per aggiustarle.

limare le unghie

7. Avere una lima per unghie sempre disponibile

Tieni sempre una lima per unghie a portata di mano. Se vedi che le tue unghie sono ben curate, ti scoraggerà dal distruggerle con la bocca. Inoltre, archiviarli ti regalerà un momento rilassante e dimenticherai la voglia di morderli.

smalto per unghie

8. Un po’ di smalto…

Dipingi le tue unghie con colori di tendenza o, se il tuo portafoglio lo consente, vai da uno specialista per una manicure, allora rovinerai il tuo nuovo look e butterai via i soldi per l’appuntamento con l’estetista mangiandoti le unghie? All’inizio, le tue unghie laccate morsi sembreranno un po’ strane, ma non appena cresceranno senza mordersi, saranno molto belle.

speciale gel per onicofagia

9. Gel speciali anti-onicofagia

In farmacia ci sono gel speciali dal gusto completamente sgradevole. Ogni volta che sei tentato di mangiarti le unghie, il sapore del gel ti farà pensare due volte e le tue voglie svaniranno gradualmente. Applicare questo smalto trasparente quotidianamente e, una volta alla settimana, rimuoverlo con il solito solvente per unghie e ripetere fino alla scomparsa dell’onicofagia.

aglio + peperoncino smettono di mangiarsi le unghie

10. Gel fatto in casa

Se preferisci un rimedio casalingo, strofina le unghie con aglio o peperoncino. Il risultato è quasi lo stesso dei gel da farmacia, ma più economico. (Forza più sul pepe che sull’aglio per non infastidire i tuoi vicini con l’odore. D’altra parte, evita di stropicciarti gli occhi!

indossando guanti

11. Indossa i guanti

Un alleato contro l’onicogia sono i guanti. In inverno, non puoi perderti questo trucco che ti impedirà di metterti le dita in bocca e, in estate, puoi scegliere di indossare i guanti in lattice a casa (con una buona crema idratante o nutriente per non seccare eccessivamente le mani ). Se non hai il coraggio di uscire di casa con questi guanti, puoi decidere di mettere il gesso o argilla bianca sulla punta delle unghie per evitare di mangiarsi le unghie.

unghie finte

12. Opta per le unghie finte

Puoi incollare le unghie finte, sia a casa con le decine di kit che esistono, sia da un professionista e scegliere quella più adatta a te (gel, porcellana, ecc.). Queste unghie finte copriranno l’unghia rotta e con la loro durezza, ti impediranno di morderle.

procedere per gradi

13. Seguilo passo dopo passo

Se ritieni che lo sforzo sia eccessivo, prova a suddividere il tuo obiettivo in passaggi più piccoli. Ad esempio, smetti prima di morderti i pollici; quando vedrai quanto migliorano, ti incoraggerà a smettere di mordicchiare gradualmente il resto delle dita.

Ma cos’è esattamente mangiarsi le unghie?

Anche se si dice che il viso sia lo specchio dell’anima, molte persone affermano che le mani sono come un secondo specchio. Il linguaggio del corpo ci spinge a mostrarli per accompagnare ciò che diciamo, tanto più in certe culture che ne fanno un segno di identità. È così difficile nascondere le mani se per qualche motivo non vuoi mostrarle. Ad esempio, se soffriamo di onicofagia.

Dietro questa complicata parola che deriva dal greco antico, onukhos (unghia) e –faginasconde un fatto così quotidiano che non è raro vedere qualcuno intorno a noi, o forse noi stessi, farlo ogni giorno: ci mangiamo le unghie. È un ” tic ossessivo compulsivo a cui dovremmo dare non meno importanza, soprattutto quando passano gli anni e questa abitudine persiste.

Sebbene sia difficile fornire una stima accurata del numero di persone con onicofagia, perché è un disturbo che non richiede il consulto di un medico e quindi non è incluso nelle statistiche ufficialiè stimato checirca il 30% dei bambini dai quattro ai dieci anni tende a mangiarsi le unghie. L’origine di questa abitudine è solitamente quella dell’imitazione, poiché nel suo ambiente possono esserci diverse persone che si mangiano le unghie con regolarità.

Questa cattiva abitudine, però, ha le percentuali più alte durante l’adolescenza, perché fino al 50% dei giovani tende a mangiarsi le unghie (mani e piedi), una cifra che diminuisce a partire dai 18 anni.

Tuttavia, l’onicofagia non scompare nell’età adulta, tanto che più del 15% della popolazione di età superiore ai 18 anni mantiene questa cattiva abitudine, anche se, in certi casi, lo fa solo puntualmente e quando attraversa momenti più complessi della vita. Inoltre, in età adulta la bilancia è nettamente inclinata verso il lato maschile, poiché di solito sono gli uomini a mantenere questa cattiva abitudine quando invecchiano, mentre nei bambini è distribuita al 50%.

Cause di mangiarsi le unghie

lieve onicofagia, che inizia in giovane età, è solitamente causato dalla semplice ripetizione di un’abitudine da parte dei genitori o dell’ambiente più vicino ai figli. A questa imitazione si aggiunge, più tardi, la sensazione di una certa calma che porta al fatto di concentrarsi mentre si mangiano le unghie. superare una situazione che genera ansia, nervosismo, paura, tensione o ansia.

Tuttavia, nel corso degli anni, questo fatto è associato a un numero sempre maggiore di situazioninon solo negativo, e una persona potrebbe finire per mangiarsi le unghie per noia o perché le sue mani sono vicino alla sua bocca.

In età adulta, l’onicofagia di solito scompare, poiché impariamo a controllare meglio questi atti compulsivi o perché sono sostituiti da altri tipi di azioni rilassanti, alcune molto più pericolose come il tabacco o l’alcol.

Tuttavia, le cause dell’onicofagia possono essere di natura più significativa e diventare un disturbo più grave che richiede l’aiuto di uno specialista.che determinerà se si tratta di un caso di Disturbo ossessivo-compulsivo (TOC o TIC) che richiede un trattamento professionale per eliminarlo. In questo caso, il motivo più comune è che questo squilibrio emotivo è legato a un’immagine grave di problemi di ansia e autostimache possono essere accompagnati anche da altre patologie mentali legate, ad esempio, al controllo del peso, come ad es bulimia.

Conseguenze del mangiarsi le unghie

Per molte persone, mangiarsi le unghie ha solo conseguenze estetiche. Oltre a vedere le unghie mangiate e con un aspetto trascurato, il fatto di mangiarsi le unghie può causare lesioni alle cuticole e deformità nella crescita delle unghiepoiché, rosicchiando, gli strati si rompono e la crescita è irregolare.

Tuttavia, i problemi estetici non sono l’unico danno che può essere causato dall’onicofagia.. In questo senso e con esso troviamo persone che soffrono di disagio psicologico, perché le loro mani in generale, e le loro unghie in particolare, sono in così cattive condizioni. Mostrare mani sciatte tende a mettere in imbarazzo le persone mangiando le unghie, un fatto che può essere aumentato se stai cercando lavoro, ed è che l’impatto di unghie disastrose può sottrarre (ufficiosamente) diversi punti. ad un buon CV.

L’onicofagia può anche causare paronichiauna dolorosa infezione batterica che di solito inizia con la comparsa di un’unghia incarnita. Tipicamente, si manifesta come gonfiore e arrossamento della pelle intorno all’unghia, ma se diventa cronica, può portare a problemi di salute più gravi.

Mangiarsi le unghie può anche portare a disturbi della mascella e problemi dentalicome’usura dei denti o dello smalto a causa dell’azione ripetuta dell’occlusione.

Pertanto, se soffri di mangiarti le unghie, ora è il momento di prenderlo sul serio e agire per correggerlo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.