4 Trattamenti Domiciliari per Rimuovere la Placca Dentale – Bellezza e igiene

4 Trattamenti Domiciliari per Rimuovere la Placca Dentale – Bellezza e igiene

Sbarazzarsi della placca naturalmente…

Un forte accumulo di placca dentale può, nel tempo, diventare problematico. Se segui questi suggerimenti, sarai in grado di rimuovere la placca dentale naturalmente a casa e in condizioni naturali tra due appuntamenti dal dentista.

La placca è una pellicola morbida e appiccicosa che si accumula sui denti che contiene milioni di batteri ! I batteri della placca possono causare la carie dentale e malattie gengivali se non vengono rimossi regolarmente mediante spazzolatura. Quando mangi, i batteri della placca usano gli zuccheri nel cibo per produrre acidi che attaccano lo smalto dei denti. Questi ripetuti attacchi provocano la rottura dello smalto e possono eventualmente portare alla formazione di una cavità.

La placca dentale è incolore e molto difficile da vedere. Quando i depositi sono più spessi, può essere visto più facilmente, può sembrare uno spesso deposito bianco di cibo incastrato tra i denti. Continua a crescere in bocca, portando all’accumulo di tartaro e il modo migliore per prevenirlo è usare la spazzola di setole ogni giorno. Questi rimedi casalinghi ti aiuteranno a sbarazzarti della placca se sei una di quelle persone che odiano andare dal dentista.

Leggi anche: Rimuovere la placca dentale con la trazione dell’olio

1. Guscio di noce

ingredienti

  • 15 grammi di guscio di noce
  • Acqua

Mettere il guscio in una casseruola e far bollire l’acqua per 15 minuti. Immergi lo spazzolino nella miscela e lava i denti per 5 minuti. E tre volte al giorno.

2. Semi di girasole

ingredienti

  • 2 cucchiaini di semi di girasole
  • 2 cucchiaini di fiori di tiglio
  • ½ litro d’acqua

Versare gli ingredienti in una ciotola, coprire con acqua e cuocere a fuoco lento per 30 minuti. Lavati i denti con la miscela dopo ogni pasto.

3. Aceto di mele

L’aceto di mele è un ottimo rimedio per rimuovere la placca dentale. Sciacquarsi la bocca con aceto di mele e lavarsi i denti con aceto di mele è un ottimo modo per sbarazzarsi della placca. Dopo aver usato l’aceto di mele, non dimenticare di sciacquare la bocca con acqua.

4. Foglie di assenzio

ingredienti

  • 1 ½ cucchiaio di foglie di assenzio di montagna
  • 2 decilitri di vino fermentato

Versare il vino sulle foglie e coprire per 2 ore. Filtrate il composto e lavatevi i denti.

Come rimuovere il tartaro dai denti

Se ti stai chiedendo come ammorbidire o sciogliere il tartaro dai tuoi denti, sappiate che non esistono “trucchi” per rendere il tartaro più “morbido” e più facile da rimuovere. Il tartaro è un sedimento solido e quando è molto stratificato è necessario rimuoverlo meccanicamente mediante un’accurata pulizia dei denti. Per strati di leggera o media intensità, per la rimozione del tartaro si può fare a casa, vedremo subito come.

Puoi farlo in modo completamente naturale con ingredienti prontamente disponibili a casa. Il tartaro si deposita sui denti, soprattutto vicino alle gengive, e una volta indurito dovremmo farlo rimuovere dal dentista.

Dentista o meno, il tartaro va assolutamente eliminato se si vuole evitare la gengivite che, a lungo termine, potrebbe addirittura portare al suo indebolimento. Ciò comprometterebbe la stabilità dei denti!

Se le gengive sono soggette a infiammazioni, possono anche recedereche può portare alla perdita dei denti, anche se sono completamente sani.

La placca si accumula particolarmente vicino alle gengive degli incisivi inferiori e la sua formazione sembra essere legata al tipo di dieta : se è eccessivamente acidificante, ricco di cibi raffinati, zuccheri, grassi nocivi, la formazione del tartaro è praticamente inevitabile. La prima regola, quindi, per evitare la formazione del tartaro è quella di cambiare alimentazione.

Leggi anche: Importanza dell’equilibrio acido-base per la salute

Limita il consumo di cibi dolci o acidi (coca cola, aranciata, ecc.) o risciacqua o meglio, lava i denti dopo averli presi.

Una scarsa igiene orale può favorire la formazione della placca dentale, oltre al fumo e all’eccesso di caffè, ma possiamo limitarla mangiando abbastanza frutta e verdura cruda, soprattutto quelle con foglie verdi come la lattuga.
Sostituisci lo zucchero con altri dolcificanti, come la Stevia, che oltre a fare bene ai denti, riduce anche notevolmente il numero di calorie consumate durante la giornata.

Come lavarsi i denti per evitare la formazione del tartaro

Oltre a una dieta attenta, è bene prendersi cura dei propri denti attenta igiene orale. Al mattino e alla sera prima di coricarsi, lavarsi accuratamente i denti dopo ogni pasto, preferibilmente con uno spazzolino elettrico.

Esistono spazzolini elettrici con setole rotanti o oscillanti. Qualunque sia il modello utilizzato, accertarsi di raggiungere tutte le superfici dentali nonché il punto di inserimento dei denti nelle arcate gengivali. I denti devono essere lavati non solo davanti ma anche dietro. Usa regolarmente il collutorio.

Come eliminare il tartaro dai denti: filo interdentale o spazzolino interdentale

Come accennato in precedenza, non c’è modo di sciogliere il tartaro dai denti o ammorbidire la placca, l’unico modo per rimuovere il tartaro prevede l’azione meccanica. Durante la pulizia dei denti, il dentista esegue un’operazione attenta utilizzando strumenti speciali. A casa non possiamo contare su attrezzature professionali, ma possiamo contare su un ottimo alleato: il filo interdentale.

Il filo interdentale può rimuovere depositi di tartaro da leggeri a moderati. Strati eccessivi non verranno graffiati dal filo interdentale ma, se lo desideri, puoi provarlo oppure provare anche gli spazzolini dentali che sono piccoli spazzolini interdentali che ti permettono di passare attraverso gli interstizi dei denti in modo efficace.

Leggi anche: Rimedi naturali per il dolore ai denti

Leave a Reply

Your email address will not be published.