7 cose che non dovresti mai pulire con l’aceto

L’aceto è generalmente considerato il “Santo Graal” dei prodotti per la casa, ma non può essere utilizzato per tutto. L’aceto è sicuramente utile per rinfrescare gli asciugamani da bagno, per disincrostare una lavastoviglie o per combattere le macchie ostinate sui tappeti. Poiché l’aceto è sia non tossico che naturale, è una soluzione detergente ideale.

Solo perché questa soluzione magica offre assistenza domiciliare in vari modi non significa che sia sicura da usare ovunque. Per assicurarti di usare l’aceto solo dove è appropriato, ecco un elenco di cose che non dovrebbero mai essere pulite con l’aceto in casa.

1. Pulizia di marmi o graniti

Banconi in marmo.

Granito e marmo sono sicuramente qualcosa che non vuoi rovinare o danneggiare.. Usare l’aceto per pulire questi oggetti potrebbe fare proprio questo. Questo perché l’acido nell’aceto può incidere la pietra naturale. Invece, usa un detersivo per piatti liquido delicato mescolato con acqua tiepida e i tuoi piani di lavoro saranno presto scintillanti. Se invece il tuo marmo presenta una traccia porosa in superficie, potrebbe trattarsi di una macchia di calcare che si sarebbe depositata durante un flusso d’acqua che non sarebbe mai stata asciugata (in un garage o in una cantina ad esempio) . ), potresti usare l’aceto per rimuovere lo strato di calcare. Prova prima su una piccola parte della macchia. Sciacquare bene e poi asciugare.

2. Pulizia del ferro
Un ferro da stiro fumante.

Si è tentati di pulire il ferro con aceto per rinfrescarlo, soprattutto perché la soluzione può essere tranquillamente aggiunta a una lavatrice per pulire asciugamani e lenzuola. Tuttavia, questo rappresenta un pericolo per il tuo ferro. Rischi di danneggiarlo dall’interno, provocando un intasamento. Invece, leggi le istruzioni del produttore per scoprire come pulire al meglio un ferro e prevenire l’ostruzione delle bocchette del vapore svuotando il ferro ogni volta che lo si utilizza.

3. Ritocco di pavimenti in legno
Pavimenti in legno massello in soggiorno.

È una parte della casa dove ci sono ancora dibattiti sull’aceto. Alcuni sostengono che l’aceto pulisca e sigilla bene i pavimenti in legno, mentre altri sostengono che danneggi la finitura. Anche se c’è la possibilità che l’aceto reagisca bene al tuo pavimento in legno, dal nostro punto di vista, non vale davvero la pena rischiare. È meglio usare un detergente appositamente formulato per pavimenti in legno, facilmente reperibile nel tuo negozio di ferramenta o negozio di alimentari locale. Se devi semplicemente provare l’aceto sul tuo pavimento, diluiscilo generosamente con acqua e provalo su una piccola area del pavimento per vedere come reagisce.

4. Spolveratura di elettronica
Un computer viene pulito.

Poiché è noto che l’aceto pulisce efficacemente tutti i tipi di oggetti, potresti pensare che questo sia un ottimo modo per rimuovere impronte digitali e germi dal tuo laptop o persino dallo schermo dello smartphone. Questo non è il caso. Dato che molti dispositivi elettronici sono rivestiti con un sottile strato di rivestimento oleorepellente per migliorarne l’aspetto e limitare impronte e macchie, l’aceto è un pericolo per questi prodotti. L’acido nell’aceto può rimuovere completamente questo film.

5. Miscelazione con candeggina
Una donna pulisce con la candeggina.

La candeggina e l’aceto sono due soluzioni detergenti popolari e ampiamente utilizzate, ma ciò non significa che debbano essere mescolate. Infatti, una volta miscelati, producono gas cloro. Una miscela altamente tossica. Pertanto, non è assolutamente qualcosa che vuoi nelle pareti della tua casa, quindi sicuramente non mescolare queste due soluzioni insieme per nessun motivo.

6. Pulizia delle casseruole in ghisa
piatti in ghisa.

Le pentole e le padelle in ghisa sono strumenti inestimabili in cucina, ed è per questo che vuoi mantenerle in buone condizioni. Questi utensili da cucina formano uno strato di grasso e sporco che richiede una pulizia accurata. La pulizia non deve essere eseguita con l’aceto. L’aceto può avere una reazione avversa con la ghisa, inducendo ruggine. Per mantenere la purezza delle vostre padelle, è sufficiente sciacquarle con acqua o con acqua e sapone neutro se lo si desidera, quindi applicare un velo d’olio (ad esempio d’oliva) per proteggerne la superficie.

7. Pulizia delle macchie di uova
Un uovo rotto sul pavimento.

Sebbene non sia qualcosa che incontri troppo spesso, possono verificarsi macchie di uova quando fai cadere accidentalmente un uovo sul pavimento. Se ti capita, opta per una soluzione detergente diversa dall’aceto. L’uso dell’aceto può far coagulare un uovo rovesciato a causa dell’acido nell’aceto. Ciò renderà la macchia più difficile da rimuovere.

L’aceto è senza dubbio un valido detersivo, ma evitate di usare l’aceto con questi articoli per mantenere una casa pulita e sana. E lei ? Conoscete altre situazioni in cui l’aceto è vietato?

Leggi anche: Prepara una madre di aceto di sidro di mele fatta in casa

Leave a Reply

Your email address will not be published.