9 ingredienti tossici nel tuo dentifricio da evitare

Diverse sostanze chimiche e prodotti tossici sono spesso utilizzati nei dentifrici commerciali. Veleno self-service in un certo senso.

Il normale dentifricio è ricco di tossine che rendono i tuoi denti più belli e più puliti poiché erodono lentamente lo smalto dei denti e lo spessore delle gengive. I dentifrici sbiancanti convenzionali sono molto tossici per la bocca. Tutti i marchi convenzionali e molti marchi “naturali” mettono nel dentifricio sostanze chimiche come il fluoro, un noto cancerogeno, una neurotossina che siamo convinti fa bene alla nostra salute.

Non ci si dovrebbe fidare di un marchio con uno qualsiasi degli ingredienti elencati di seguito.

Se stai cercando un dentifricio tutto naturaleecco un elenco di ingredienti da evitare e perché:

1. Triclosan

Il triclosan è utilizzato in prodotti per la cura della pelle, deodoranti per ambienti, detersivi per bucato, materassi, sanitari, disinfettanti per le mani, dentifricio e altro ancora. Questa sostanza chimica ha potenti proprietà antibatteriche e antimicotiche, ma è stato anche collegato a molti problemi di salute. Triclosan ostacola la tiroideè probabile che sia a interferente endocrinoe lui può causare il cancro. Il triclosan è tuttavia ampiamente utilizzato in alcuni dentifrici molto popolari.

2. Sodio lauril solfato

Un ingrediente comune nel dentifricio e un altro collaboratore del cancro probabilmente, anche il sodio lauril solfato (SLS) è un tensioattivo che aiuta ad addensare il dentifricioed è responsabile della sua azione schiumogena.

Si dice che SLS aiuti a dissolvere la placca dentale. È un noto irritante per la pelle, inquina le acque sotterranee, è tossico per i pesci e altri animali acquatici ed è un pesticida ed erbicida utilizzato per uccidere piante e insetti. che schifo!

Produttori di SLS hanno recentemente firmato petizioni per far classificare questa sostanza chimica come pesticida approvato per l’agricoltura biologicama fortunatamente la richiesta è stata respinta per le sue proprietà inquinanti e per la sua capacità di provocare danni.

Il suo processo di fabbricazione è anche molto inquinante per l’ambiente. Inoltre, i composti organici volatili e i composti solforati che vengono rilasciati nell’ambiente causano il cancro.

Ci sono stati molti studi che dimostrano che SLS può contribuire al cancro, causare problemi a denti e gengive (peccato per un dentifricio), ulcere e molti altri problemi di salute.

Dentifricio alla menta (Antonio Gravante / iStock)
Dentifricio alla menta (Antonio Gravante / iStock)

3. Aspartame, saccarina

Si tratta di dolcificanti artificiali che compaiono spesso nelle formule di dentifricio e in molti alimenti senza zucchero. Ognuno è stato collegato a molti gravi problemi di salute e dovrebbe essere evitato.

4. Fluoro

Il fluoro è un distruttore endocrino che calcifica la ghiandola pinealee può ridurre le funzioni della tiroide e della ghiandola surrenale. Fluoruro aumenta il rischio di cancroprovoca danni al DNA, accelera l’invecchiamento, sconvolge il sistema immunitario e dovrebbe essere evitato sia nel dentifricio che nell’acqua.

5. Glicole propilenico

Il glicole propilenico è una forma di olio minerale. È un alcol prodotto dalla fermentazione del lievito di alcuni carboidrati.

Il glicole propilenico è disponibile in diversi gradi e ha un’ampia varietà di usi. La qualità industriale è a principio attivo in refrigeranti e antigelo, antighiaccio, pitture, smalti e vernici. Il glicole propilenico in forma farmaceutica viene utilizzato in molti prodotti, incluso il dentifricio, come solvente o tensioattivo.

Non sono stati effettuati test adeguati sul glicole propilenico, maL’EPA considera il glicole propilenico pericolosamente tossicoche deve essere maneggiato con guanti, indumenti protettivi, occhiali.

In effetti, questo è vero per la maggior parte delle altre sostanze chimiche presenti nel dentifricio e in altri prodotti per la cura del corpo e per molti degli ingredienti dei nostri alimenti.

Certo, se vuoi avere una bocca sana, non mettere queste sostanze chimiche sullo spazzolino da denti. Sono quasi sempre problematici a lungo termine.

6. Glicerina

Di per sé, la glicerina non è tossica. Il problema è che la glicerina, se strofinata sulla superficie dei denti, lascia un residuo difficile da rimuovere.. Puoi sciacquare la bocca da due a tre dozzine di volte per rimuoverlo.

Calcio e fosforo, minerali di cui hanno bisogno i denti, che normalmente sono presenti nella nostra saliva, a flusso continuo sui nostri denti. Il residuo di glicerina impedisce questo flusso naturale, il processo di demineralizzazione e rimineralizzazione naturale. Quella accelera la carie e altri problemi dentali.

7. Dietanolammina

La dietanolamina (DEA) si trova in prodotti frizzanti come il dentifricio. La DEA distrugge gli ormoni e forma nitrati cancerogeni. Il dottor Samuel Epstein, professore di salute ambientale presso l’Università dell’Illinois, afferma che la sua ripetuta esposizione alla pelle può portare a un aumentato rischio di cancro al fegato e ai reni.

8. Sorbitolo

Il sorbitolo viene utilizzato come addensante e come agente umettante per evitare che il dentifricio si indurisca quando il tubo viene aperto o quando il dentifricio viene esposto all’aria. Il sorbitolo è un alcol di zucchero (simile allo xilitolo) usato per addolcire alcuni prodotti alimentari “salutari”. Alcuni ricercatori lo hanno recentemente scoperto il sorbitolo che si trova nella gomma da masticare può causare diarrea cronica. Pochissime ricerche sono state fatte su questa sostanza chimica.

9. Microsfere

Polipropilene metacrilato, poli-e-tereftalato e polimetilfenilsilossani sono di piccoli pezzi di plastica che sono inclusi nel dentifricio come abrasivo. Anche se queste piccole perline di plastica possono aiutare rimuovere la placca dentale, danneggiano anche lo smalto dei denti e si depositano nel tessuto gengivale sensibile. A peggiorare le cose, assorbono batteri e sostanze chimiche industriali e sono sospetti interferenti endocrini.

Conclusione

Non acquistare marchi con gli ingredienti sopra menzionati. Un marchio con uno qualsiasi degli ingredienti elencati non dovrebbe essere un marchio affidabile. Prova una polvere per denti completamente naturale; ne troverai diversi a tuo piacimento. O puoi semplicemente fai il tuo dentifricio ! Ecco una ricetta molto semplice:

  • Olio di cocco e bicarbonato di sodio (parti uguali)
  • Aggiungi 3 gocce di olio essenziale a tuo gusto (io preferisco la menta piperita)
  • Aggiungere la stevia (se lo si desidera) a piacere
  • Aggiungi un pizzico di sale marino integrale per una carica minerale

Leave a Reply

Your email address will not be published.