Alimenti che causano mal d’orecchi – Salute e benessere

Alcuni alimenti sono responsabili di diversi disturbi dell’orecchio come l’otite o la malattia di Ménière. Scopriamo quali sono e come risolverli.

L’orecchio interno produce impulsi che vengono inviati al nostro cervello dove vengono riconosciuti come suoni. Questi impulsi controllano anche il nostro senso di equilibrio. Le condizioni che possono interrompere queste funzioni includono l’otite – la malattia più comune nei bambini secondo la National Library of Medicine degli Stati Uniti – e la malattia di Ménière, caratterizzata da vertigini o stordimento. Sebbene non sia noto che gli alimenti causino problemi alle orecchie, alcuni alimenti possono scatenare o peggiorare i loro sintomi.

cibi salati

I cibi salati sono ricchi di sodio, a minerale che mantiene l’equilibrio idrico. Secondo l’Association for Vestibular Disorders, l’assunzione eccessiva di sodio può compensare i livelli di liquidi nell’orecchio interno, che aumenta il rischio di vertigini e altri problemi dell’orecchio interno. Evitare rischi di superinfezione, evitare cibi particolarmente salati, come patatine, patatine fritte, salatini, carni lavorate, salsa di soia e cibi in scatola. Alcune alternative a basso contenuto di sodio includono popcorn conditi con erbe naturali, zuppa fatta in casa e carni fresche magre.

saliera piena di sale

Zuccheri aggiunti

Evitare cibi ricchi di zuccheri aggiunti può anche aiutare a migliorare l’equilibrio dei liquidi nell’orecchio interno., secondo la VDA. Gli alimenti ricchi di zucchero includono caramelle, cioccolato al latte, dessert surgelati, sciroppo per pancake, glassa e torte da forno, pasticcini, biscotti e torte dei supermercati. Le bevande ad alto contenuto di zuccheri aggiunti includono normali bibite analcoliche, bevande energetiche, miscele di bevande al caffè e succhi di frutta zuccherati. I cibi naturalmente dolci, come la frutta fresca e congelata, sono sostituti nutrienti.

Leggi anche: Lo zucchero vuole la tua salute

Perché gli zuccheri raffinati fanno male?

Fonti di tiramina

La tiramina è un aminoacido che provoca emicranie o mal di testa gravi e di lunga durata. I fattori scatenanti dell’emicrania possono anche interrompere la funzione dell’orecchio interno, causando vertigini e altri sintomi della malattia di Ménière. Fonti comuni di tiramina includono formaggio stagionato, pesce affumicato, fegato di pollo, alcuni fagioli, fichi e vino rosso, secondo il Centro medico dell’Università del Maryland. Le fonti proteiche a basso contenuto di tiramina includono carni fresche magre, pesce e tofu. Poiché l’alcol può alterare il volume e la composizione del liquido dell’orecchio interno, anche evitare tutte le bevande alcoliche può aiutare a gestire i sintomi..

pesce affumicato

Noci e alcuni frutti

Noci, anche se sono una fonte di grasso nutriente, può anche scatenare emicranie e sintomi correlati nell’orecchio interno. Se le noci sembrano peggiorare i tuoi sintomi, evita tutte le noci, il burro di noci e altri oggetti che contengono noci: barrette di cioccolato, patatine fritte, gelati, mix di semi e torte. Alcuni frutti, tra cui banane, agrumi e avocado, possono avere effetti simili. Per mantenere un forte sistema immunitariomangia una varietà di altra frutta e verdura, come bacche, pomodori, verdure a foglia verde, peperoni e zucca.

Leave a Reply

Your email address will not be published.