Come aprire un’ostrica in modo facile e sicuro – Cucinare

Le ostriche sono buone, ma che fatica aprirle! Chi non ha avuto paura di tagliarsi la mano durante questa delicata manovra? Molte persone finiscono al pronto soccorso dopo questo esercizio! Ecco alcuni consigli dei professionisti per aprirli in sicurezza e godersi il nuovo anno senza farsi male.

Aprire un’ostrica richiede un po’ di pratica, ma non è difficile. Ecco un metodo semplice e passo dopo passo per aprire le tue ostriche in modo rapido, ma anche sicuro.

1 – Prepara il tuo spazio di lavoro, posiziona la tua ostrica

  • Per mantenere fresche le ostriche pensando di sgusciarle, riempi una ciotola capiente con acqua con cubetti di ghiaccio e immergi le ostriche. In questo modo rimarranno freschi, non importa quanto tempo ci vorrà per sbucciarli tutti.
  • Riempi un piatto o una teglia con sale grosso o un letto di ghiaccio tritato per aiutarli a stabilizzarli.
  • Inoltre, assicurati di avere un bidone della spazzatura nelle vicinanze o una grande ciotola per raccogliere i gusci esauriti.
  • Piega un panno pulito in tre longitudinalmente. Lo userai in seguito per rinforzare l’ostrica durante la sgusciatura e per proteggere la tua mano dallo scivolamento accidentale del coltello.

posiziona la tua ostrica
Prendi la tua prima ostrica, il lato piatto del guscio in alto e la parte cava in basso. Su alcune varietà di ostriche potresti avere un po’ più di difficoltà a distinguere la differenza, ma nella maggior parte dei casi è facile da individuare.

2 – Incuneare l’ostrica in uno strofinaccio

infilare l'ostrica nello strofinaccio

  • Incunea la tua ostrica “in un panino” nello strofinaccio che hai precedentemente arrotolato. Se sei destrorso, posiziona l’ostrica in modo che il suo cardine (dove si rastremano le conchiglie) sia rivolto a destra; se sei mancino, è il contrario.
  • Ora piega lo strofinaccio sull’ostrica in modo che sia visibile solo il cardinee posiziona la tua mano non dominante sopra per il tieni duro.
  • Impila il panno piegato tra l’ostrica e la tua mano, in questo modo sarai ben protetto in caso di movimento goffo.

3 – Posizionare la punta del coltello da ostriche nella cerniera

aprire le ostriche in sicurezza
Inserisci il tuo coltello da ostrica nel cardine (o fermo come alcuni lo chiamano). Questa è la parte che richiede più pratica.

  • Cerca di trovare il punto giusto in cui il coltello può affondare tra i due gusci in modo che tu possa farlo esercitare un sistema di leva.
  • Vacci piano con il coltello, non si tratta di andare forte. Piuttosto, è tutta una questione di finezza: muovi il coltello finché non senti di poter esercitare una certa pressione contro il guscio superiore e inferiore sia girando che spingendo il coltello.

4 – Cerca il difetto

Un modo semplice per aprire un'ostricaUna volta che ti senti come se avessi la punta del coltello saldamente in posizione, muovi il coltello da ostrica su e giù, ruotandolo e girandolo (con un movimento di torsione): cerca il movimento e la posizione giusti per far scoppiare il guscio superiore con un movimento di strappo.

  • Applicare una pressione sufficiente nella cerniera durante il movimento di rotazione per mantenere il coltello saldamente all’interno. Ancora una volta, non si tratta di forza bruta.

Potrebbe essere necessario riposizionare la punta del coltello se sei sfortunato. Alla fine, troverai la posizione perfetta e, pop! L’ostrica si aprirà da sola. Più pratica avrai, più facile sarà trovare il posto perfetto.

5 – Ruotare la lama del coltello per separare il guscio superiore

come aprire un'ostricaUna volta che i gusci si sono staccati, di solito si ha un’apertura molto stretta: l’ostrica potrebbe aver perso la capacità di chiudere completamente il guscioma non si apre ancora completamente.

  • Quindi ruota il coltello in modo che la larghezza piatta della lama allarghi i gusci ancora di più.

6 – Pulisci la lama per eliminare il cattivo sapore

pulisci la lama prima di dividere i gusciAvresti dovuto strofinare bene le ostriche prima di sgusciarle, ma potrebbero esserci ancora alghe o fango nel cardine.

  • Quindi non spalmi quella melma su tutta la tua bella ostrica fresca, quindi estrai il coltello e pulisci tutto su un canovaccio.
  • Una volta che il coltello è pulito, puoi ricominciare a inserirlo nell’ostrica.

7 – Tagliare il muscolo adduttore

tagliare il muscolo dell'ostricaAll’interno dell’ostrica c’è la nocca, un muscolo che è collegato al guscio superiore e inferiore, ed è questo muscolo che l’ostrica usa per aprire e chiudere il guscio. Separando i gusci, hai danneggiato il muscolo abbastanza da non essere più in grado di chiudere correttamente il guscio, ma è ancora lì e continua a fungere da collegamento tra il guscio superiore e quello inferiore. Devi tagliarlo.

Non sarai in grado di vederlo, perché le conchiglie saranno ancora troppo vicine tra loro, devi tagliarlo a piacimento.

  • Partendo dall’estremità del cardine, fai scorrere la lama attraverso l’ostrica, tenendola il più vicino possibile al guscio superiore. Il muscolo è circa due terzi della lunghezza del guscio,
  • quindi fai scorrere il coltello finché non lo incontri e taglialo.
  • Dopo aver tagliato il muscolo, dovresti essere in grado di rimuovere il guscio superiore.
  • Usa il coltello per liberare la carne di ostrica ancora attaccata al guscio superiore, facendo del tuo meglio per non danneggiare l’ostrica.

8 – Scartare il guscio superiore e ispezionare l’ostrica

ostrica facilmente apribileOra guarda la tua ostrica. Dovrebbe essere limpido e fresco, con molto liquido intorno. Annusalo e butta via le ostriche maleodoranti. (Se la tua fonte è buona, questo dovrebbe essere piuttosto raro.)

  • Ispeziona anche l’ostrica per vedere se ce ne sono frammenti di conchiglia chi è entrato quando l’hai aperto, soprattutto vicino al cardine.
  • Usa la punta del tuo coltello da ostrica pulito per rimuoverli. In rare occasioni puoi anche trovare un granchio ostrica lì, un minuscolo granchio dal guscio molle nascosto lì. Questo non è anormale e non c’è bisogno di preoccuparsi. Scartare il granchio e salvare l’ostrica, che è ancora perfettamente commestibile.
  • Fai attenzione a non rovesciare l’ostrica e a perdere tutto il suo “liquore” quando la maneggi.

9 – Liberare l’ostrica dal guscio inferiore

come aprire correttamente le ostriche
L’ultimo passaggio è infilare il coltello sotto l’ostrica, recidendo il muscolo inferiore del guscio. (Se vuoi che i tuoi ospiti non abbiano altro da fare che mangiarli) Spingi l’ostrica per assicurarti che sia completamente libera nel guscio.

Ora mettilo sul tuo piatto preparato. Prendi la tua prossima ostrica e ripeti…

A proposito ! Quale coltello usare per aprire le ostriche?

Avrai sicuramente bisogno di un coltello da ostrica, uno speciale coltello dalla punta smussata e dalla lama spessa che viene utilizzato per aprire il cardine posteriore e separare il corpo dal guscio.

Leave a Reply

Your email address will not be published.