Come capire se un’ostrica è fresca – Cucinare

Che siano al vapore, in umido, saltate in padella, al forno o alla griglia, le ostriche offrono un sapore leggero e fresco e un potente insieme di sostanze nutritive. Sono a basso contenuto di calorie e grassi e ricchi di iodio, calcio, rame, manganese, fosforo, potassio, proteine, vitamina A, vitamina B12 e zinco.

Sebbene mangiare ostriche crude o poco cotte possa essere pericoloso (cibo vietato alle donne in gravidanza o che allattano), le ostriche che sono state cotte a una temperatura interna di 60°C sono generalmente sicure. Ma per gustarle fresche in sicurezza e prevenire le malattie di origine alimentare, è essenziale sapere come distinguere le ostriche buone da quelle cattive.

Protagonisti dei festeggiamenti di fine anno, che siano le Marennes d’Oléron, le Fines de Claire, le ostriche Bouzigues o le ostriche piatte, non entro nelle polemiche, sono tutte buonissime da gustare accompagnate da un buon vino bianco secco! Ma come fai a sapere se sono freschi? Segui la guida, non è complicato!

Leggi anche: Consigli per aprire facilmente le ostriche

Come riconoscere un’ostrica fresca e buona da mangiare?

come riconoscere un'ostrica fresca




Impara a riconoscere a prima vista se un’ostrica è viziata. Questo mollusco è così delizioso da gustare fresco, che sarebbe un peccato rovinare questo momento privilegiato!

  • La prima regola da tenere, se hai il minimo dubbio, butta l’ostrica
  • Ispezionare lo scafo per eventuali aree rotte o danneggiate. Scartare eventuali ostriche con gusci danneggiati.
  • Anche la calotta interna dovrebbe essere di un bianco brillante, sebbene siano accettabili alcune striature rosa o grigie. Se l’interno del guscio è opaco e secco, l’ostrica è cattiva.
  • Tocca il guscio con il dito. Il guscio dovrebbe chiudersi ermeticamente senza lasciare spazi vuoti. Se il guscio non si chiude, scarta l’ostrica poiché il guscio è probabilmente morto e potrebbe contenere batteri.
  • Ispeziona la carne dell’ostrica. Le ostriche sane sono deliziose e hanno un bel mantello lucido. Le ostriche cattive sono secche e appassite con un aspetto torbido. La carne delle ostriche contaminate tende ad essere di colore grigio, marrone, nero o rosa.
  • Annusa l’ostrica. Le ostriche sane hanno un odore fresco e dolce. Le ostriche cattive hanno un forte odore di pesce, inquietante o pungente.

Godetevi il vostro piatto di pesce Buona degustazione!

TRUCCO

Se le ostriche sono già state sgusciate o rimosse dal guscio prima di acquistarle, non mangiarle crude. Le ostriche sgusciate devono essere ben cotte prima del consumo.

AVVERTIMENTO

Mangiare crostacei crudi o poco cotti, come le ostriche, può essere pericoloso, anche se l’ostrica è fresca e sana. I frutti di mare raccolti nelle zone costiere calde possono essere contaminati da batteri Vibrio vulnifico Dove Vibrio parahaemolyticus.

In molti casi, la contaminazione con questi batteri specifici non altera l’aspetto e l’odore dell’ostrica. Se ti ammali qualche giorno dopo aver mangiato ostriche crude o poco cotte, contattare urgentemente il medico.

I sintomi di un’infezione vibrione comprendono dolore addominale, vomito, diarrea, brividi, febbre e lesioni cutanee.

Infezioni gravi possono portare a infezioni del flusso sanguigno e morte. Le ostriche che non hanno seguito un percorso rispettoso della catena del freddo possono essere contaminate anche da altri tipi di batteri, che possono causare gravi malattie dopo il consumo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.