Come eliminare l’umidità in casa in modo naturale e permanente

Come eliminare l’umidità in casa in modo naturale e permanente

Una casa umida è un ambiente ideale per la proliferazione di funghi e muffe. Se hai problemi di allergie respiratorie o asma, i tuoi problemi di salute potrebbero essere il risultato di un ambiente umido.

Inoltre, danneggerà le tue pareti e indebolirà la struttura della tua casa e sarà fonte di cattivi odori. Se la tua casa mostra segni di umidità, devi agire immediatamente per limitare i danni.

Scopri in questo articolo le soluzioni naturali per eliminare l’umidità dalla tua casa. Ma prima, ricordiamoci perché è importante mantenere un buon livello di umidità in casa.

Perché è necessario mantenere un livello di umidità medio in casa?

Ciascuna delle stanze della casa non dovrebbe avere un alto livello di umidità. Come mai ? Semplicemente perché l’umidità può rendere le abitazioni invivibili.

In effetti, un’umidità troppo elevata può compromettere seriamente la salute degli occupanti della casa. Inoltre, potrebbe deteriorare la struttura della casa così come i materiali.

Una casa umida è solitamente piena di muffe e funghi. Il cattivi odori di bucato, ad esso è certamente imputabile la proliferazione degli acari. Questi agenti patogeni sono spesso la causa di molte malattie respiratorie e dermatiti. Per ovvi motivi di salute e benessere, è quindi logicamente consigliabile garantire il mantenimento del livello di umidità nella propria abitazione.

Prima ancora di cercare soluzioni per combattere l’umidità, è necessario conoscerne l’origine.

Quali sono le principali cause dell’umidità in una casa?

Ci sono diverse cause di umidità in una casa. I tre principali sono:

La condensazione

L’umidità è strettamente legata alla notevole produzione di vapore acqueo. Ciò è possibile attraverso la reazione di condensazione, che è il passaggio da uno stato di vapore a uno stato solido o gassoso.

Se noti che si forma appannamento sui vetri interni delle finestre significa che la casa è umida. Questo fenomeno comune ha le sue origini nell’attività umana all’interno della casa. Tuttavia, il vapore prodotto può provenire anche dalle piante, cucinare, stirare e persino respirare.

Questo è anche il motivo per cui un bagno è generalmente la stanza più umida.

Infiltrazione d’acqua

L’infiltrazione d’acqua nelle pareti di casa per risalita capillare è una delle principali cause di umidità. In teoria, tutte le case sono ermetiche e stagne; ma a volte la forza del tempo permette all’acqua di penetrare nelle pareti, causando umidità.

Determinare la causa dell’umidità è essenziale se non si desidera che il problema si ripresenti. Fatto ciò, è necessario valutare il livello di umidità per trovare la soluzione più adatta, tra quelle proposte di seguito.

Come fai a sapere il livello di umidità in una casa?

Se non sai qual è il livello di umidità nella tua casa, sarà difficile per te fare una diagnosi. Per scoprirlo c’è un piccolo e molto pratico dispositivo che ti permette di conoscere esattamente il livello di umidità della tua casa. Questo è l’idrometro digitale.

Questo dispositivo visualizza il livello di umidità della stanza e la temperatura ambiente. Registra anche le fluttuazioni del livello di umidità durante il giorno nelle stanze della casa, il livello di umidità ideale è compreso tra 45 e 60. (Vedi questo tutorial per misurare correttamente il livello di umidità nella tua casa)

Ma ora che sai tutto, vediamo come risolvere il problema!

Come rimuovere l’umidità in modo naturale?

Le soluzioni per deumidificare la casa sono numerose, ma quelli che vi presentiamo qui sono tra i più efficaci.

Scopri qui consigli naturali per sanificare gli ambienti umidi della casa.

Arieggiare regolarmente le stanze: il consiglio più conveniente

Per quanto semplice possa sembrare, questo trucco ti consente di rimuovere l’umidità da una stanza. Infatti, l’aerazione e la ventilazione consentono di rinnovare l’aria all’interno della casa. Questo trucco della nonna è conveniente e facile da configurare. Non per niente è stato inventato il VMC! È lo stesso principio.

Lo sapevi che la casa deve essere ventilata sia d’estate che d’inverno?

Se in estate potete permettervi di spalancare le finestre, in inverno potete accontentarvi solo di un’apertura di pochi centimetri (inclina e gira se la tua falegnameria lo consente), solo pochi minuti al giorno.

Oltre a ridurre l’umidità, elimina i cattivi odori ed evacua gli inquinanti domestici.

Evitare di stendere il bucato all’interno della casa, la soluzione più pratica

Se asciughi i vestiti all’interno della casa, devi smetterla. In questo modo si crea un ambiente ideale per lo sviluppo dell’umidità. L’uso della lavatrice aumenta già il livello di umidità nella stanza. Se inoltre stenderai il bucato in casa, la tua casa sarà ancora più umida. Per una casa più sana, preferisci l’asciugatura all’aperto o in un’asciugatrice con estrattore d’acqua.

L’uso di una cappa aspirante, un’idea geniale

Come accennato in precedenza, il vapore prodotto durante la cottura degli alimenti favorisce l’umidità. Per evitare ciò, si consiglia di installare e utilizzare una cappa aspirante.

Questo dispositivo attirerà il vapore che esce dalla pentola e da altri apparecchi di cottura.

In inverno non esitate ad aprire di qualche centimetro la finestra della cucina, soprattutto quando si cucina.

Il sale, la ricetta della nonna per eccellenza per combattere l’umidità

Hai mai pensato che il sale può aiutare a combattere l’umidità? Se questo non è il caso, questo è un trucco che devi assolutamente testare. vediamo come crea il tuo assorbitore di umidità. Per fare ciò, è necessario eseguire le seguenti operazioni:

  • Taglia a metà una bottiglia di plastica;
  • Utilizzando un panno pulito, sigillare l’apertura della bottiglia utilizzando un elastico per tenerla in posizione;
  • Capovolgere la parte della bottiglia con il collo e adagiare sull’altra parte che fungerà da contenitore.
  • Aggiungere mezza tazza di sale grosso e installare il deumidificatore fatto in casa nella posizione desiderata.

Fai attenzione, questo trucco funziona solo per piccoli spazi. Se la tua casa è gravemente colpita dall’umidità, o ha grossi problemi di isolamento, dovresti considerare di investire prima in uno o più deumidificatori, prima di contattare un professionista che possa fare una diagnosi.

Elimina l’umidità con un deumidificatore

Se stai cercando una soluzione rapida, efficace ed immediata per ridurre il livello di umidità nella tua casa e l’aumento capillare, il deumidificatore ti sarà di grande aiuto. In commercio esistono diversi modelli, da scegliere in base al livello di umidità dell’ambiente, ma anche alle prestazioni desiderate.

Troverai deumidificatori portatili, che potrai spostare facilmente da una stanza all’altra della casa. Tuttavia, se vuoi davvero eliminare l’umidità nella tua casa, è meglio avere un dispositivo installato in ogni stanza umida.

Sbarazzati dell’odore di muffa

Quando la tua stanza sarà completamente deumidificata, l’odore di muffa che ha permeato lo spazio potrebbe essere ancora molto presente. Per non parlare delle particelle allergeniche che circolano nella stanza.

Puoi rimediare immergendo un panno pulito negli oli essenziali di tua scelta (gli agrumi funzionano abbastanza bene) e facendo girare l’asciugamano come un elicottero per diffondere gli oli essenziali nell’aria.

Leave a Reply

Your email address will not be published.