Come preparare la polvere di castagne per molti usi: salute e benessere

L’autunno è pieno di colori e tanti alberi e cespugli offrono i loro frutti, uno dei miei alberi preferiti è l’ippocastano. Già da bambino armeggiavo e giocavo con i suoi gusci marroni e ancora oggi mi diverto a raccogliere singole castagne e ad ammirarne il colore, la forma e la superficie liscia.

Solo pochi anni fa ho scoperto cosa si poteva fare con le castagne. Una delle applicazioni più affascinanti per me è lavare i panni con ippocastanipoiché elimina la necessità di liscivia.

Prepara la polvere di ippocastano

I semi di ippocastano hanno anche proprietà medicinali, motivo per cui sono popolari nella medicina naturale. Gli ippocastani favoriscono la circolazione sanguigna, rafforzare le vene, guarisce le ferite e può lenire la pelle. Queste proprietà rendono la castagna un ottimo ingrediente per unguenti, creme, bagnoschiumail shampooil dentifricio in polvere e altri prodotti per la cura della casa.

Leggi anche: 12 prodotti fatti in casa a base di castagne

In modo da poter utilizzare le castagne non solo in autunno, è consigliabile raccoglierne una piccola quantità e trasformarla in polvere di ippocastano per un uso successivo. Nel frattempo, puoi anche acquistare polvere di castagne fini, ma è facile da preparare e puoi accumulare una scorta annuale in pochissimo tempo. Scoprirai tutto ciò che devi sapere in questo articolo.

Gli ippocastani appena raccolti contengono molta umidità, il che li rende facili da tagliare e macinare. Le castagne secche, invece, sono molto più difficili da macinare.

Poiché le castagne fresche sono soggette a muffa, dovresti disidratare il raccolto il prima possibile!

Trasformate in polvere gli ippocastani

Ci sono alcune cose da considerare quando si prepara la polvere di castagne:

1. Raccogli

Assicurati di utilizzare solo castagne intere, pulite e mature. È meglio raccogliere nei giorni asciutti con un cestino o un sacchetto di stoffa. Preferire le castagne appena cadute.

raccogliere ippocastani

2. Pulisci

Se vuoi continuare a utilizzare la polvere di castagne per i prodotti di manutenzione, ti consigliamo di pulire i semi con un po’ d’acqua e bicarbonato di sodio. Usa un cucchiaio di bicarbonato di sodio per litro d’acqua.

3. Tagliare e (o) sbucciare

pelare le castagne

Le castagne mondate vengono tagliate in quarti e private della buccia a seconda dello scopo. Con le castagne fresche è sempre facile, ma è comunque un po’ più di lavoro. Quindi decidi tu stesso se ne vale la pena. La separazione dei gusci è richiesta per queste applicazioni:

  • Lavaggio biancheria bianca
  • Per la produzione di creme, unguenti e bagnoschiuma che devono essere il più leggeri possibile

Per queste applicazioni non è necessario sbucciare le castagne:

Se non sei sicuro, rimuovi la pelle da un quarto o un terzo delle castagne e segui questi passaggi sia per i semi sbucciati che per quelli non sbucciati.

tagliare le castagne

4. Distruggi

Avrai bisogno di uno strumento per tagliarlo. Per piccole quantità è sufficiente un martello o un mortaio; per quantità maggiori si consiglia un frullatore per impieghi gravosi o un robot da cucina con funzione tritaghiaccio.

L’obiettivo è tritare le castagne squartate fino a quando i pezzi più grandi non superano i tre millimetri. È molto più facile quando le castagne sono fresche e non ancora secche e dure.

Se stai usando un robot da cucina, prova a tritarlo prima con una piccola quantità di castagne a fuoco basso, poiché non tutte le macchine sono adatte a questo.

Naturalmente potete anche macinare le castagne molto più finemente, ad esempio con un macinacaffè. Per la maggior parte degli usi, tuttavia, questo non è necessario e se hai bisogno di una polvere più fine nel corso dell’anno, puoi sempre macinarla.

5. Asciugare

Stendete le castagne tritate su un canovaccio o una teglia e asciugatele. Con tempo caldo e secco, è molto facile da fare all’aria aperta. Puoi anche utilizzare il calore residuo del tuo forno dopo la cottura o lasciarlo asciugare per due o tre ore in forno ventilato a 40 gradi. Il nostro forno raggiunge già questa temperatura quando l’illuminazione è semplicemente accesa. Assicurati che la polvere non sia più densa di 2,5 cm e mescola il mantello di tanto in tanto in modo che si asciughi uniformemente.

essiccamento delle castagne

6. Negozio

Puoi conservare la polvere completamente secca in barattoli ermetici fino al prossimo raccolto. Assicurati solo che la polvere non si bagni.

A cosa serve la polvere di ippocastano

Il suo uso più comune è per il bucato. Ancora una volta, le istruzioni per lavare i panni con castagne fresche e polvere di castagne essiccate. Si può anche fare la polvere di castagne bagnoschiuma, shampoo delicato e creme, per esempio. Potete trovare tanti ottimi trattamenti alle castagne qua.

Leave a Reply

Your email address will not be published.