Come purificare i polmoni e i bronchi

Oltre ad essere a contatto con la natura ogni volta che possiamo fuggire da ambienti contaminati, è anche molto importante imparare a respirare consapevolmente e sfruttare appieno le nostre capacità polmonari.

Durante tutto l’anno si sente parlare della necessità di fare, di tanto in tanto, una cura purificante per il fegato, i reni, la pelle o anche l’intestino. Tuttavia, perché non fare una clearance polmonare e bronchiale? Questi organi subiscono quotidianamente le conseguenze dell’inquinamento, sia esso proveniente dall’ambiente esterno o interno, e dall’accumulo di tossine.

In questo articolo ti spieghiamo come può liberare i polmoni e i bronchi per migliorare il sistema respiratorio e la salute generale.

Cos’è la clearance polmonare e bronchiale?

Una purificazione dei polmoni e dei bronchi è diversa da quella di altri organi, perché richiede modifiche sostanziali e i suoi effetti sono un po’ più lenti. Per questo, invece di farlo per 15 giorni o un mese, ci proponiamo di farloincorporare questi cambiamenti nelle nostre vite gradualmente e secondo le nostre possibilità.

Secondo la medicina tradizionale cinese, la condizione dei polmoni si riflette nella pelle. Questo organo fa il suo massimo lavoro di rigenerazione dalle 3 alle 5 del mattino e la sensazione di tristezza lo influenza in modo molto negativo.

Successivamente esamineremo questi suggerimenti che ci aiuteranno a fare una corretta purificazione dei polmoni e dei bronchi in modo naturale.

Visita questo articolo: Come combattere la tristezza in modo naturale (articolo a venire)

ragazza che fa sport
La sudorazione è consigliata per pulire i polmoni ed evacuare il muco in eccesso.

Muoviti e suda

Lo sport non può mancare in nessuna purificazione. Tuttavia, in questo caso, è essenziale che lo facciamo esercizi di media intensità due o tre volte a settimana. Non deve durare a lungo. Con 20 o 30 minuti, è sufficiente che riusciamo ad attivare la sudorazione durante questo periodo.

Se siamo uno di quelli che di solito non sudano facilmente, possiamo abituarci consuma lo zenzero ogni giorno per migliorarlo. Può essere assunto come infuso, nelle bevande o come condimento, ecc.

contatto con la natura

Le persone che vivono in ambienti naturali hanno un grande vantaggio rispetto a quelle che vivono in città, perché l’inquinamento atmosferico urbano è molto dannoso per la nostra salute polmonare. Ad ogni modo, dovremmo cercare di fuggire in luoghi remoti, in montagna o sulla spiaggia, che ce lo permettano respirare aria più sana quando possibile.

In questi luoghi possiamo anche fare esercizio per migliorare il lavoro polmonare.


peperoncino di Cayenna

Caienna per il muco

Il pepe di Cayenna è una spezia potente che ha molte proprietà benefiche per la salute, tra cui per migliorare la circolazione sanguigna, fornire calore e aiutare a liberare il muco. È per questo motivo che è un buon complemento alla nostra purificazione dei polmoni e dei bronchi.

Inizieremo a consumarlo in piccolissime quantità: solo un pizzico aggiunto ai nostri stufati quotidiani. Con il passare dei giorni, aumenteremo leggermente la dose. Molte persone noteranno persino che il corpo lo desidera, specialmente in luoghi con temperature molto estreme, fredde o calde.

Una pentola in casa

Anche se viviamo in città, possiamo anche apportare piccole modifiche per respirare l’aria più pulita possibile. Un semplice trucco per raggiungere questo obiettivo è quello di inserire nella nostra casa piante da interno che abbiano il pregio di purificare l’aria dalle sostanze tossiche, come nel caso del potus (Scindapsus aures).

Puoi persino mettere un potus nella stanza senza alcun rischio. Anzi, questa pianta eliminerà le particelle di formaldeide, xilene e benzene che si accumulano nelle case e che, se le respiriamo, possono procurarci un grande disagio.

Il potus richiede poche cure. Dobbiamo solo tenere a mente che è tossico per i nostri animali domestici se lo mangiano.

potus

Leggi anche: le piante più efficaci per disintossicare il nostro interno.

impara a respirare

Sembra ovvio, ma dobbiamo imparare a respirare. Se viviamo in ambienti inquinati ma, inoltre, respiriamo utilizzando solo una parte delle nostre capacità, i nostri polmoni hanno una funzione molto limitata che alla fine si atrofizzerà.

Per questo imparare a respirare è una soluzione per depurare adeguatamente l’intero sistema respiratorio. O piuttosto, prendere coscienza di questo atto vitale che la maggior parte di noi dimentica di fare. Solo a un certo punto sentiamo il bisogno di fare un respiro profondo. In generale, lo facciamo con grande discrezione.

Inoltre, ci sono molte situazioni che generano angoscia, paura o ansia e che limitano ulteriormente la nostra respirazione. Ecco perché ogni tanto siamo costretti a tirare un grande sospiro.

Trascorri qualche minuto ogni giorno prima di andare a letto per fare un respiro profondo e calmo e noterai la differenza.

Leave a Reply

Your email address will not be published.