Come rafforzare il corpo dopo la radioterapia

Come rafforzare il corpo dopo la radioterapia

Dopo la radioterapia e/o l’intervento chirurgico, il corpo deve essere aiutato a rigenerarsi

L’organismo è indebolito dopo l’intervento chirurgico e/o la radioterapia, motivo per cui è necessario utilizzare tutti i mezzi possibili per ripristinarne la forza e l’energia. L’erborista austriaco Rudolf Brojs consiglia di bere il tè al geranio dopo il trattamento con radiazioni. Consiglia anche l’uso di rosa, ortica, gramigna, echinacea e fungo Shiitake.

Qualsiasi corpo, anche il più sano, diventa più suscettibile a infezioni, virus e batteri dopo l’intervento chirurgico. Questo è il motivo per cui è necessario purificare il sangue dalle tossine e rafforzare sia il tuo corpo che il tuo sistema immunitario. Nel periodo post-operatorio compaiono molti sintomi come anemia, cicatrizzazione delle ferite e aumento della frequenza cardiaca.

Accelera il processo di recupero e lenisce il dolore postoperatorio.

Ricetta naturale per rafforzare il corpo dopo la radioterapia

ingredienti

  • 100 grammi di radice di ortica
  • 100 grammi di quackgrass
  • 1,5 litri di vino rosso della casa
  • 500 grammi di miele

Preparazione

  • Versare il vino sulla radice, sulla gramigna e sull’ortica.
  • Lascia riposare il composto per 10 ore.
  • Cuocere il composto a fuoco basso. Quando il composto inizia a bollire, cuocere per 15 minuti.
  • Filtrate, aspettate che si raffreddi e aggiungete il miele.
  • Mescolare bene prima di trasferirlo in una bottiglia di vetro.
  • Bere 100 ml (circa 1 bicchiere) di questo rimedio prima di ogni pasto.

Usa il geranio contro le radiazioni

Se sei stato trattato con chemioterapia o radioterapia, bevi una tazza di tè al geranio ogni giorno. Questa opinione è data dall’erborista austriaco Rudolf Broys.

  • Versare 125 ml di acqua bollente su un pizzico di geranio tritato.
  • Lasciare riposare la miscela per 10 minuti prima di berla.
  • Bevi una tazza di questo tè, lentamente, a piccoli sorsi, ogni giorno.

Come aumentare naturalmente la conta piastrinica

  • Preparare una miscela di un pizzico di anice, un cucchiaino di rosa canina e un cucchiaino di trifoglio.
  • Versarci sopra 350 grammi di acqua bollente.
  • Consumare 3 tazze di questa miscela al giorno.

Bevanda energetica al succo di betulla

Greci e romani usavano il succo di betulla per rafforzare il corpo. Questo succo, chiamato anche “acqua di betulla”, viene raccolto in primavera.

  • Fai un buco profondo 5 cm nel tronco di una betulla (albero) e spingi una cannuccia nel buco.
  • Il tronco secernerà il succo che devi raccogliere nei prossimi sette giorni.
  • Una volta completata la tua collezione, non dimenticare di mettere un tappo di legno (o di sughero) nel foro che hai fatto.
  • Una cosa molto importante da ricordare è anche non raccogliere il succo da un albero che hai usato in precedenza.

I fiori di rosa ti aiuteranno a riprenderti più velocemente dopo l’intervento chirurgico

Nella tisana

Bevi una tazza di infuso di petali di rosa 3 volte al giorno.

Sciroppato

  • Metti 2 manciate di petali di rosa essiccati in una ciotola e versaci sopra 500 grammi di acqua bollente.
  • Lascia riposare il composto per altre 24 ore.
  • Dopo di che, aggiungere 500 grammi di zucchero e cuocere a fuoco basso fino a quando il composto non si addensa in sciroppo.
  • Bevi 1 tazza di questo sciroppo 3 volte al giorno

Ricetta naturale contro le palpitazioni post-operatorie

A volte dopo l’intervento chirurgico possono verificarsi palpitazioni o problemi cardiaci a causa degli effetti degli anestetici. Per rimediare a questi problemi di salute, bevi i seguenti infusi.

  • Versare 300 grammi di acqua bollente su 5 grammi di lavanda e 5 grammi di fiori d’arancio.
  • Lasciare in infusione il composto per mezz’ora. Se lo desideri, puoi addolcirlo con il miele.
  • Consumare 50 grammi mattina e sera.

Se la tua cicatrice è pruriginosa…

Se una ferita o una cicatrice sulla pelle ti fanno prudere, tutto ciò che devi fare per fermare il prurito è applicare una miscela di parti uguali di olio d’oliva e olio di erba di San Giovanni sull’area interessata più volte. volte al giorno. (vedi come far sparire una cicatrice naturalmente)

L’alimentazione nel periodo postoperatorio

Nel periodo postoperatorio, devi assicurarti che la tua dieta sia composta da ingredienti facilmente digeribili. Aumenta gradualmente la quantità di calorie nella tua dieta. All’inizio devi mangiare formaggio giovane, pane nero, avena, grano saraceno e orzo.

Assicurati anche di mangiare verdure cotte, pollo e vitello. Consuma tisane che ti aiuteranno a eliminare le tossine e le sostanze nocive attraverso l’urina dal corpo. consigliato anche lo yogurt.

Si consiglia di consumare zuppe chiare su base giornaliera, dieci giorni dopo l’intervento chirurgico. Per quanto riguarda le spezie, è “permesso” consumare timo, basilico, prezzemolo, sedano e origano. Evitare zucchero bianco, sale e farina bianca.

Consumare miele di acacia di bosco. Inoltre, dovresti evitare di mangiare frutta per diversi giorni dopo l’intervento chirurgico. Invece, puoi consumare composte di mele e pesche.

Leggi anche: rimedi naturali per l’anemia

Leave a Reply

Your email address will not be published.