Come Trattare Calli e Calli ai Piedi

Come Trattare Calli e Calli ai Piedi

Il callo, questa callosità dell’epidermide che può comparire sui palmi delle mani o dei piedi, è dovuto tra l’altro a ripetuti attriti. Il callo è molto doloroso soprattutto se infiammato. Per curarlo, decongestionarlo e alleviare il dolore, esistono rimedi casalinghi.

Calli e duroni sono strati di pelle spessi e induriti che si formano quando la pelle cerca di proteggersi dall’attrito e dalla pressione. Si sviluppano più spesso sui piedi e sulle dita dei piedi o sulle mani e le dita. Calli e duroni possono essere antiestetici.

Se sei in buona salute, hai bisogno di un trattamento per calli e duroni solo se causano disagio. Per la maggior parte delle persone, il semplice atto dieliminare la fonte di attrito o pressione rimuove calli e duroni.

Se hai il diabete o un’altra condizione che causa una cattiva circolazione del sangue nei piedi, sei a maggior rischio di complicazioni da calli e duroni. Chiedi il consiglio del tuo medico sulla cura adeguata di calli e duroni se soffri di una tale condizione.

Leggi anche: Trucchi inarrestabili per rimuovere facilmente il callo sui talloni

Potresti avere un callo o un callo se noti:

  • Una zona di pelle spessa e ruvida
  • Una protuberanza indurita e rialzata
  • Tenerezza o dolore sotto la pelle
  • Pelle squamosa, secca o cerosa
Differenza tra mais e callo
Differenza tra mais e callo: a sinistra un mais, a destra un callo.

Calli e duroni non sono la stessa cosa!

differenze tra calli, duroni e occhio di pernice
Non confondere mais, callo e occhio di pernice

I calli sono più piccoli dei calli e hanno un centro duro circondato da pelle infiammata. I calli tendono a svilupparsi sulle parti non portanti dei tuoi piedi, come la parte superiore e i lati delle dita dei piedi e persino tra le dita dei piedi. Si trovano anche nelle aree portanti. I calli possono essere dolorosi quando vengono premuti.

I calli sono raramente dolorosi. Di solito si sviluppano sulla pianta dei piedi, soprattutto sotto i talloni, sui palmi delle mani o sulle ginocchia. I calli variano in dimensioni e forma e sono spesso più grandi dei calli.

Soluzioni naturali per curarli…

Foglia di edera contro callo

L’edera inglese usata in un impiastro ha potenti effetti antiossidanti oltre ad aiutarti a rimuovere un callo

  • Macerare una foglia di edera (Hedera helix) nel succo di limone (biologico e non trattato) per 2 ore.
  • Applicare questa macerazione sul callo e lasciare in posa per una notte.
  • Ripeti questo trattamento ogni notte, fino a quando il callo non si stacca
  • Questa macerazione funziona anche per i semi

Aglio per curare calli e duroni

L’aglio, usato come cataplasma, sarà anche una risorsa importante per il trattamento di calli e duroni:

  • Schiacciare 1 spicchio d’aglio fresco e lasciarlo a bagno in olio d’oliva (bio, vergine 1a pressione) per 10 minuti
  • Applicare la preparazione come cataplasma sul mais o sul callo e tenerla in posizione con una fascia. Per cambiare ogni giorno.

Argilla contro callo

Eseguire un pediluvio tiepido ogni giorno con argilla verde mescolata con 2 gocce di olio essenziale di lavanda.

Allevia il dolore dai calli dei piedi

il Corno assomiglia al callo, è una piccola escrescenza dell’epidermide, che affonda nel derma dalla radice. La sua sede è la falange del piede e può verificarsi a seguito di attrito a causa di pieghe dei calzini o di scarpe troppo strette. Questi attriti portano alla comparsa di a callo indolore inizialmente e il mais diventa sempre più doloroso. Per alleviarlo usa questo rimedio:

  • Lasciare macerare alcune foglie di semprevivo e 1 spicchio d’aglio sbucciato per 10 giorni in 50 cl di olio d’oliva (biologico, vergine di 1° pressione).
  • Molto spesso si applica questa macerazione sui semi.

Occhio di pernice e rimedi della nonna…

Per curare un Gli occhi di pernice, bagnare una pagnotta con aceto di sidro, adagiarla sull’occhio di pernice e tenerla in posizione con una fascia e un cerotto per tutta la notte. Eseguire la stessa operazione per più giorni consecutivi.

Anche il semprevivo è l’ideale: prendi una foglia di sempre, sbucciala da un lato e applicala sul tuo occhio di pernice, mais o callo. Tenere con un nastro. Cambio lenzuola mattina e sera. L’occhio di pernice diventa molto morbido dopo pochi giorni ed è quindi facile rimuoverlo. Il semprevivo è una succulenta che assomiglia a un carciofo. Dalle sue foglie fresche schiacciate, in un impiastro sulla fronte, può far sparire il mal di testa.

Quando consultare un medico?

Se un mais o un callo diventano molto dolorosi o infiammati, consultare il medico. Se hai il diabete o una cattiva circolazione del sangue, chiama il medico prima di auto-trattare un mais o un callo, poiché anche un lieve infortunio al piede può portare a una piaga aperta infetta (ulcera).

Fattori di rischio

Questi fattori possono aumentare il rischio di calli e duroni:

  • Alcune cipolle. Una borsite è una protuberanza ossea anormale che si forma sull’articolazione alla base dell’alluce.
  • Dito a martello. Un dito a martello è una deformità in cui la punta si arriccia come un artiglio.
  • Altre deformità del piede. Alcune condizioni, come uno sperone osseo, possono causare un attrito costante all’interno della scarpa.
  • Mani non protette. L’uso di utensili manuali senza indossare guanti espone la pelle a un eccessivo attrito.
rischio di alluce valgo o dito a martello
Un alluce (occhio di pernice) sul piede o un dito a martello può aumentare il rischio di avere un callo o un callo sul piede.

Prevenzione

Questi approcci possono aiutarti a prevenire calli e duroni:

  • Indossa scarpe che diano molto spazio alle dita dei piedi. Se non riesci a muovere le dita dei piedi, le tue scarpe sono troppo strette. Chiedi a un negozio di scarpe di allungare le scarpe in qualsiasi punto che si sfreghi o pizzichi.
  • Usa rivestimenti protettivi. Indossa tamponi di feltro, tamponi di mais non medicati o bende sulle aree che sfregano contro le scarpe. Puoi anche provare i separatori per le dita dei piedi o la lana di agnello tra le dita dei piedi.
  • Indossare guanti imbottiti quando si utilizzano strumenti manuali. Oppure prova a imbottire le maniglie degli attrezzi con nastro adesivo o fodere in tessuto.

Leggi anche: Come curare le verruche plantari

Leave a Reply

Your email address will not be published.