Crea una trappola per topi e topi “fatti in casa” super efficace

Crea una trappola per topi e topi “fatti in casa” super efficace

Sbarazzarsi di topi o ratti non richiede necessariamente di ucciderli con prodotti tossici o uno schiacciapatate! Ci sono semplici trappole da fare, per catturarli per liberarli in natura. (funziona anche con i topi)

Sei invaso da topi o topi, vuoi sbarazzartene velocemente, senza usare prodotti tossici, e senza doverli raccogliere morti e sventrati in tutti gli angoli della casa o del fienile schiacciato dallo scacciapensieri o scoppiato dal prodotti chimici… Allora realizziamo insieme questa piccola trappola molto intelligente, facile da realizzare e soprattutto utilizzabile per tutta la vita! Sì, sì, una volta realizzato, per poterlo conservare per eventuali ricadute…

Guarda anche: La famosa trappola per zanzare con ventilatore

Una trappola (topo/topo) con un secchio

Per realizzare questa trappola per topi abbiamo bisogno di:

  • 1 secchio abbastanza alto (soprattutto se vuoi intrappolare i topi)
  • 1 bastoncino di legno
  • 1 gancio per filo (o 1 filo spesso)
  • 1 lattina di metallo
  • 1 sughero
  • qualcosa per fare l’esca (spalmabile, burro di arachidi, ecc.)

Strumenti :

  • 1 trapano
  • 1 pinza da taglio
  • colla

Come procedere ?

  • Praticare 2 fori uno di fronte all’altro, nella parte superiore del salto a circa 1 cm dal bordo
  • Praticare 2 fori da un lato all’altro nell’asse della bobina (vedi illustrazione)
  • Tagliare la parte orizzontale del gancio usando le pinze da taglio
  • Infilare il filo così ottenuto, nel 1° foro del secchio, nella bobina e nel 2° foro del secchio
  • Ruota le parti del filo che sporgono dal secchio in modo che il gruppo rimanga in posizione
  • Tagliare il tappo a metà nel senso della lunghezza e incollarlo a un’estremità del bastoncino di legno (servirà da tappo in modo che il bastoncino non cada dal secchio)
  • Posiziona l’asta di legno sul secchio come in foto

E’ finita, non devi far altro che “imburrare” l’intero bordo della tua bomboletta e posizionare la trappola in una posizione strategica. Non ci resta che aspettare…

Il topo o il topo attratti dall’odore dell’esca si arrampicheranno sulla cannae raccoglierà questo nuovo tesoro, ma la lattina essendo mobile, l’equilibrio instabile così preparato, avrà il suo effetto e i nostri roditori cadranno nel secchio, senza poter uscire.

Qui ratti e topi saranno intrappolati vivitutto quello che devi fare è prendere il secchio e portarli allo stato brado per esempio (o al tuo vicino se non vai d’accordo con lui… No, sto scherzando.)

NOTA : Per intrappolare i topi, fornire un contenitore più alto di quello per i topi

Crea una trappola per topi con un palloncino (per catturare più topi contemporaneamente)

Questo tipo di trappola è sempre più utilizzato in quanto è veloce da realizzare, vi bastano pochi semi a vostra scelta (potete prendere del cibo per criceti, un secchio abbastanza alto, un palloncino.

  1. Versare da 5 a 7 cm di acqua nel secchio
  2. Gonfia il palloncino in modo che raggiunga le dimensioni della circonferenza del secchio
  3. metti la palla nel secchio ben incastrato
  4. Metti i semi nello spazio tra il palloncino e il secchio
  5. Appoggia una tavola per far salire i topi sul secchio

Ti lascio ammirare l’efficacia di questa trappola!

NOTA : Non preoccuparti, l’acqua non è lì per affogare i topi, è solo per evitare che si accorciano. Fornisci un secchio che possa sostenere un coperchio per disperdere i topi in natura senza che finiscano dispersi nel tuo veicolo, saranno abbastanza intelligenti da gestire 😉

Trappole per topi del designer spagnolo Roger Arquer

L’idea di queste trappole per topi che non causano dolore al topo ci viene dal designer spagnolo Roger Arquer.

Le trappole per topi di Arquer sono progettate per essere realizzate con oggetti di uso quotidiano. Il loro assemblaggio è molto semplice ed i singoli componenti possono poi essere riutilizzati (se non disgustate l’idea che all’interno ci fosse un mouse). I topi vengono catturati vivi.

La trappola con un drink sotto funziona così : il topo, attratto dall’esca, va sotto il bicchiere, rosicchia il grissino e, così facendo, muove la molla che tiene in alto il bicchiere e finisce sotto di esso. La presenza della molla permette un minimo ricambio d’aria, il topo non rischia di soffocare.

Nella seconda trappola, l’esca viene posta in una bottiglia a collo largo e una spirale discendente (fatta da filo) viene inserita nel collo. Il topolino può entrarvi espandendo la spirale. Le bobine sono abbastanza larghe da far entrare il mouse dall’esterno, ma non sono abbastanza larghe dall’interno.

La terza trappola utilizza una lampadina, prima trattenuto a terra da un piccolo peso. Quando il mouse entra, il suo peso permette al bulbo di assumere la posizione verticale, catturando l’ospite.

Leggi anche: Elimina gli scarafaggi senza inquinare

Leave a Reply

Your email address will not be published.