Cuscino a memoria di forma: come pulirlo senza rovinarlo? – Casa

I cuscini in memory foam sono in aumento, forniscono un comodo supporto cervicale e si adattano a tutti, ma lavare un cuscino ergonomico in schiuma può far sorgere molti dubbi. La sua delicatezza richiede un’attenzione particolare, altrimenti rischia di danneggiarsi e di distruggere tutti i suoi principi benefici.

Ascoltando le opinioni esterne, c’è chi sostiene che è assolutamente impossibile lavarlo via e chi lo ignora. Chi teme che dopo averlo lavato sia bene che venga buttato via e chi non riesce a disinfettare questo cuscino che usiamo per un terzo della giornata. Possiamo lavare i nostri cuscini in memory foam? Vediamo se questo è possibile e come possiamo farlo.

Leggi anche: Come de-ingiallire un vecchio cuscino?

Cos’è il memory foam?

Il memory foam è un materiale innovativo a base di poliuretano espanso. La sua densità è talesi deforma in base al peso e al calore della pellequindi l’appoggio dato alla testa o al tronco sarà diverso ed equilibrato secondo questi due parametri.

Il nome “memory foam” deriva anche da un’altra particolarità del materiale, ovvero la memorizzazione della forma, perché la schiuma è viscoelastica. Basta esercitare una pressione per alcuni secondi e sollevare per vedere l’impronta sulla memoria, che scomparirà dopo pochi secondi. Ciò implica una stabilizzazione della forma e un miglioramento del restononché un benefico contributo al dolore osteo-articolare.

Ci sono una serie di prodotti in memory foam sul mercato, a cominciare dai materassi.. Per chi soffre di cervicale o ha bisogno di sostenere la testa, il cuscino in memory foam è l’ideale per offrire morbidezza, comfort e riposo. Il calore che emana dalla nuca e dal collo si adatta perfettamente alla forma e conferisce loro il giusto punto di pressioneche permette di ottenere una circolazione sanguigna e linfatica ottimale, ideale anche per chi soffre di frequenti mal di testa. Questo cuscino non ha bisogno di essere battuto in modo che il ripieno sia distribuito uniformemente, è già uniforme prima e dopo il riposo. Ma tutti questi effetti possono essere annullati se il cuscino in memory foam non viene lavato secondo istruzioni specifiche..

Leggi anche: Come sbarazzarsi degli acari della polvere?

I cuscini in memory foam si possono lavare: si o no?

La risposta è, dipende. Il tipo di cuscino, la sua età, il grado di sporco e, soprattutto, le specifiche riportate in etichetta. L’etichetta indica che il cuscino è infatti lavabile, ma, attenzione, lavabile non significa facilmente lavabile.

Per lavare il cuscino in memory foam bisogna essere delicati, molto più di quanto richiede un normale cuscino. Il materiale in questione è sensibile, leggero e va maneggiato con una leggera pressione.

La nuova generazione di cuscini in memory foam è lavabile ma i più vecchi non consentono questa opzione. Per assicurarti che il prodotto sia lavabile, controlla l’etichetta sul cuscino o, se non è presente, contatta il produttore o il rivenditore o il loro sito web.

I cuscini di vecchia generazione hanno un alto livello di porosità all’interno con celle molto piccole capace di assorbire molta acqua che può deformare la forma ma non solo… questa capacità di assorbimento è legata all’impossibilità di eliminare questa acqua in eccesso, che poi rimane prigioniero. Insomma, una volta immersi nell’acqua, si seccano in poche settimane, con pessimi risultati per il cuscino che si svuoterebbe così e si priverebbe delle sue capacità benefiche.

Cuscini in memory non lavabili

È quindi necessario prestare particolare attenzione e non buttarti in improbabili lavaggi che inesorabilmente compromettono i cuscini in memory foam. Se non sono lavabili, l’unico consiglio è batterli ad esempio con una racchetta da tennis e lasciarli arieggiare all’aria aperta in una giornata di sole ma al riparo dai suoi raggi, in modo da igienizzare i cuscini in memoria ed eliminare il stantio odore che potrebbe interferire.

Cuscini in memory lavabili

Se lavi un cuscino in memory, dovresti usare saponi e detersivi delicati e rimuovere le macchie dall’esterno del cuscino con gesti delicati, senza colpire o battere il cuscino.

La procedura è semplice:

  • Versa dell’acqua fredda in una bacinella e mescola con il sapone detergente.
  • Immergere un panno di cotone e strizzarlo il più possibile per rimuovere l’acqua in eccesso.
  • Tamponare le macchie sul cuscino senza esercitare troppa pressione e ripetere l’operazione fino a quando la macchia non scompare.
  • Quindi lasciare asciugare in un luogo ben ventilato e con tempo soleggiato. Il cuscino non va appeso ma lasciato in posizione orizzontale e capovolto ogni 3-4 ore per un risultato uniforme. Ricorda anche di evitare la luce solare diretta.

Se il tuo cuscino in memory foam non ha solo macchie esterne ma anche un odore sgradevolesegno di un grado di sporco più profondo, puoi immergerlo in una bacinella con acqua fredda e aceto per una notte e stenderlo il mattino successivo. Ricorda che quest’ultimo tipo di lavaggio è consigliato solo per i cuscini lavabili, altrimenti incapsulano l’acqua all’interno della loro struttura, rendendo impossibile l’asciugatura.

Lavare il cuscino in memory foam in una bella giornata è essenziale perchéci vuole quasi un giorno per asciugarloquindi lavarlo a tarda ora o in caso di maltempo potrebbe rendere difficile l’asciugatura, costringendoti a usare un altro cuscino per la notte.

Se il cuscino in memory foam presenta macchie gialle, si consiglia di pulirle con una miscela di sapone neutro e due dosi (equivalenti a un cucchiaio) di percarbonato di sodioinumidire un panno di cotone con acqua tiepida e strofinare delicatamente la zona interessata. Questo processo può essere utilizzato anche per pulire le federe in lavatrice. A proposito di lavatrice, non sarebbe più facile buttare i cuscini nel cesto e lavare tutto?

Cuscini lavabili in lavatrice

Per i cuscini tradizionali, lavarli in lavatrice è una procedura quasi banale.. Basta mettere due cuscini nel cestello e iniziare a lavare delicatamente, ma per i cuscini in memory foam non è così semplice. Se la loro delicata struttura interna ingloba acqua all’interno delle celle, provocando la distruzione del cuscino, immagina cosa accadrebbe con una centrifuga per lavatrice!

Il consiglio è sempre quello di utilizzare lavanderie professionali in grado di utilizzare il lavaggio a secco o per rimuovere le macchie stesse superficialmente.
Si può sostenere che i modelli di ultima generazione siano lavabili e quindi perché non è possibile lavare i cuscini in memory foam in lavatrice? La risposta è che lavaggi duri (anche se delicati) possono compromettere seriamente il cuscino e la sua forma.

È meglio togliere i cuscini e lavare solo le federe e per evitare che lo sporco penetri sul fondo e optare per l’inserimento di federe doppie, così da fornire una barriera intermedia che preservi notevolmente la pulizia del memory foam.

In conclusione: cosa fare e cosa evitare

Il cuscino in memory foam è un toccasana per la salute del corpo, ma per mantenere questo beneficio è bene lavare i cuscini in memory foam nel modo giusto.

Abbiamo svelato segreti e suggerimenti per igienizzare i cuscini in memory foam e proteggerli dallo sporco, ma basta una semplice mossa sbagliata per annullare tutto il duro lavoro e rovinare il cuscino.

Cosa evitare

  • Prima di tutto, non usare molta acqua per evitare che il cuscino trattenga l’umidità all’interno.
  • La sua superficie non deve essere pesantemente trattata o strofinata per non perdere la capacità di memoria del cuscino.
  • Non usare acqua troppo calda e non asciugarlo nel asciugatricel’utilizzo di quest’ultimo comprometterebbe il cuscino in memory al punto da doverlo buttare via.
  • Non appoggiare il cuscino (bagnato o meno) in verticalequesto appesantirebbe la parte sotto il cuscino e quindi squilibrerebbe la struttura.
  • Non lasciare che i cuscini si asciughino al sole cocentemagari pensando di velocizzare il processo di asciugatura, in quanto ciò non farebbe che indurire la superficie del cuscino, provocando disagio e perdita di benefici.

Cosa fare

  • Metti due o anche tre fodere sul tuo cuscino e lavale ogni settimana, infatti è più facile pulire le fodere e i tuoi cuscini rimarranno puliti più a lungo
  • Limitati a rimuovere le macchie con detersivi delicati.
  • Lascia asciugare i cuscini orizzontalmente, al riparo dal sole., in modo da permettere un’asciugatura omogenea che non alteri l’ergonomia del memory foam e allo stesso tempo non mantenga umido il guanciale. Puoi comunque utilizzare una ventola per accelerare l’asciugatura.
  • Se non ti senti in grado di pulire il tuo cuscino in memory foam nel modo più appropriato, affidati a un professionista (il bucato può igienizzare in modo ottimale i tuoi cuscini in memory foam) e dormi sonni tranquilli!

Leave a Reply

Your email address will not be published.