Digiuno succhi di frutta: quali sono le reazioni di guarigione? – Salute e benessere

Quando ti imbarchi in un digiuno, specialmente un digiuno prolungato, dovresti aspettarti la guarigione. Ma, oltre alla guarigione, potresti sperimentare alcune reazioni che chiamiamo “reazioni di guarigione” o “crisi di guarigione”.

Questo articolo spiega cos’è una reazione di guarigione, quando si verifica, quanto dura e come riconoscerla. (Da leggere soprattutto: Il digiuno e la cura dei succhi: La guida completa)

COS’È UNA REAZIONE DI GUARIGIONE?

Prima di intraprendere un digiuno o una pulizia del succo, devi sapere cosa aspettarti durante il digiuno. Non è solo un fiume tranquillo. Il digiuno e la spremitura dei succhi sono facili da fare, basta preparare i succhi, berli e aspettare che il tuo corpo guarisca, giusto? È vero ! Mais ! …. mentre aspetti che il tuo corpo guarisca, ci si aspettano anche reazioni di guarigione (o “crisi di guarigione”).

Quando non digiuni, ma mangi normalmente e bevi succhi di frutta, stai bene. Il tuo corpo riceve i succhi, assimila e nutre il tuo corpo con tutti i preziosi nutrienti. Mais quando inizi un digiuno di succhi (cioè non mangi cibi solidi, ma bevi solo succhi e altri liquidi); o un succo purificante (cioè mangi cibi vegetali crudi o leggermente cotti in piccole quantità, frequentemente, e bevi una maggiore quantità di estratti di succo fresco)… questo è quando il tuo corpo inizia a disintossicarsi.

IL PROCESSO DI DISINTOSSICAZIONE

pulizie di casa

La disintossicazione è come le pulizie di primavera della tua casa, quando pulisci la tua vecchia casa da cima a fondo. È il momento in cui sposti mobili e tappeti e pulisci ovunque, sotto e sopra…

Durante la disintossicazione, c’è un profondo lavoro di pulizia in corso nel tuo corpo che risveglia le vecchie tossine da ogni angolo e articolazione del tuo corpo.

pulizia profonda

Durante il processo di pulizia della casa, c’è polvere che vola per tutta la casa, il che ti fa star male. Durante la disintossicazione, le vecchie tossine che vengono agitate ricominciano a circolare nel flusso sanguigno. Le tossine ti hanno causato problemi quando sono entrate nel tuo corpo attraverso l’aria che respiri, o il cibo che mangi e altri mezzi. Sono rimasti nel tuo corpo e non potevano essere eliminati, causando alcune malattie. Ora, durante la disintossicazione, non lascerebbe il tuo corpo senza creare gli stessi problemi.

Se eri soggetto a mal di testa prima della disintossicazione, i mal di testa diventeranno ancora più gravi. Se hai l’asma, gli attacchi possono avvicinarsi. Se hai provato affaticamento, ti sentirai ancora più letargico durante il digiuno/succhi di frutta.

Le reazioni di guarigione sono molto individuali. Non tutti sperimenteranno gli stessi sintomi. Più il tuo corpo è tossico, più gravi possono essere le reazioni. Indipendentemente dal grado di riacutizzazione, le reazioni di guarigione sono un aspetto importante della vera e profonda guarigione.

Anche se spiacevole, sarà più facile per te convivere con loro se capisci cosa sono e se li accogli come parte del tuo processo di guarigione. Alcuni che non capiscono le reazioni di guarigione potrebbero concludere che il digiuno “non fa per loro” e potrebbero decidere di interromperlo prematuramente.

I “SINTOMI” DELLE REAZIONI DI GUARIGIONE

Alcuni fatti sui grassi

I grassi nel nostro corpo sono la riserva di tossine. È il modo in cui il nostro corpo immagazzina le tossine e impedisce loro di raggiungere i nostri organi interni. Qualsiasi programma di disintossicazione che fa sciogliere rapidamente questi grassi, come un succo veloce, farà sì che le tossine vengano rilasciate nel flusso sanguigno molto rapidamente.

Quando queste tossine non vengono rimosse abbastanza rapidamente (ad esempio senza l’ausilio di clisteri), continuano a circolare nel sangue in cerca di una via d’uscita. Questo è quando alcuni sintomi appariranno come reazioni di guarigione.

Più grasso devi perdere durante un programma di disintossicazione, più lunghe e gravi possono diventare le tue reazioni di guarigione. Ecco perché è così importante quando si segue un programma di disintossicazione sapere a cosa si va incontro, essere preparati e sapere come affrontare i sintomi quando si presentano. Questo non vuol dire che le persone magre non sperimenteranno reazioni di guarigione durante la disintossicazione. Le loro tossine possono essere immagazzinate altrove, nei tessuti o nelle articolazioni.

Eliminazione dei rifiuti da parte dei tuoi organi di disintossicazione

Nel processo di trovare una via d’uscita attraverso uno dei tuoi organi di disintossicazione, queste tossine creano alcuni sintomi con cui potresti avere familiarità. Possono manifestarsi allo stesso modo della malattia o del dolore che già hai, forse con maggiore intensità. Ecco alcuni esempi dei sintomi che possono verificarsi durante un digiuno o una pulizia del succo.

  • Per la pelle: Eruzioni cutanee come acne, eruzioni cutanee, eczema, brufoli.
  • Attraverso i polmoni: Problemi respiratori come attacchi di asma, respiro sibilante, mal di gola, naso chiuso o che cola.
  • Attraverso i reni: Problemi urinari come dolore durante la minzione o urina maleodorante.
  • Attraverso il fegato: Problemi di circolazione sanguigna come vertigini, vertigini, vertigini, mal di testa, nausea, affaticamento/irrequietezza, pittura articolare, palpitazioni, vampate di calore, ecc.
  • Attraverso i due punti: Sensazione di gonfiore, crampi, diarrea o spurgo.

Alcune persone possono anche provare brividi o addirittura una leggera febbre (tra 37°5 C e 38° C) solo per aver bevuto succhi di frutta! Ciò accade a causa delle tossine prodotte. Il tuo corpo sta cercando di combattere l’attività batterica interna più velocemente di quanto il tuo fegato possa gestirla. Non è niente di grave, ma bere molta acqua aiuterà a scovare le tossine e i batteri che si trovano nel sistema sanguigno. Consulta un medico se hai la febbre alta che non è certamente una reazione di guarigione ma qualcos’altro.

Altri modi più sottili che il tuo corpo usa per espellere le tossine sono attraverso la lingua e gli occhi. Al mattino, a causa dell’inattività notturna, la lingua, i denti e le gengive possono essere ricoperti da uno spesso strato. Lavati i denti e usa un raschietto per lingua (o un cucchiaio) per rimuovere il rivestimento. L’alitosi e le afte sono comuni durante questo periodo. I tuoi occhi possono anche sviluppare croste o lacrimazione molto. Basta lavarsi gli occhi con acqua distillata pulita.

COME RICONOSCERE UNA REAZIONE DI GUARIGIONE

I sintomi di una malattia cronica persistono e sono sempre presenti. Con una crisi di guarigione, saprai perché stai facendo qualcosa di positivo migliorando la tua dieta e mangiando o bevendo cibi di qualità superiore. Ti sentirai benissimo con un’ondata di energia quando inizierai il digiuno o la pulizia del succo.

reazioni curative

Le reazioni di guarigione di solito compaiono DOPO che inizi a sentirti meglio, quando sei pronto. Il primo può essere lieve, poiché il tuo corpo risponde alla guarigione.

Le reazioni successive possono durare più a lungo per un giorno o fino a un massimo di tre giorni nei casi più gravi. Vecchi dolori possono manifestarsi diversi mesi dopo, anche dopo aver interrotto il digiuno, ma continuando a seguire una dieta sana.

Una cosa è certa, si verificheranno a intervalli più lunghi e per periodi più brevi e meno intensi ogni volta che la guarigione progredisce. Guarisce una parte alla volta e vedrai la guarigione muoversi in tutto il tuo corpo.

Scopri di più sulle fasi delle reazioni di guarigione che attraversi durante un digiuno o una pulizia prolungata del succo (disponibile a breve).

Durante un digiuno prolungato, le nuove ferite saranno guarite prima nel digiuno. Man mano che la pulizia ha luogo, traccerà e lavorerà su dolori, ferite e avvelenamenti più vecchi come sono accaduti “cronologicamente” (è come l’ultimo a, il primo a uscire).

Potresti avere un vecchio infortunio accaduto quando eri molto giovane che potresti non ricordare. Più a lungo digiuni con succo prolungato, più profonda sarà la purificazione e riapparirà quel dolore molto antico, che potresti non capire. Ma ricorda solo che il nostro corpo ha un’intelligenza molto alta, e ha la capacità di voler sempre guarire se stesso.

COSA FARE DURANTE UNA REAZIONE DI GUARIGIONE

Quando provi una reazione di guarigione, a seconda della gravità, potresti essere tentato di rompere il digiuno. In questo momento, segui il tuo istinto. Ascolta cosa ti dice il tuo corpo. Se non è grave, smetti di bere succhi e bevi invece molta acqua pura. Sdraiati, riposa o dormi per ridurre il disagio.

Un clistere d’acqua è utile per aiutare il processo di disintossicazione. Se includi il clistere al caffè nel tuo regime, ancora meglio, poiché aiuta a ridurre significativamente le reazioni di guarigione.

Se il tuo corpo ti dice che non può continuare il digiuno, presta attenzione e rompi dolcemente il tuo digiuno (articolo a venire). Ora non è il momento di allungare la tua resistenza o punire il tuo corpo. Mangia un frutto morbido e reintroduci gradualmente cibi solidi e morbidi nel tuo sistema.

I cibi solidi aiuteranno ad alleviare la gravità delle reazioni di guarigione. Questo è il motivo per cui spremere (mangiare cibi vegetali in quantità minori) può essere un ottimo modo per mantenere la pulizia in corso per un periodo di tempo più lungo. Le reazioni di guarigione sono significativamente ridotte al minimo mentre la guarigione è più graduale.

Quando interrompi il digiuno a causa di una reazione di guarigione che il tuo corpo non è in grado di gestire, le tossine rilasciate non vengono eliminate correttamente e continuano a rimanere nel tuo corpo. Alcuni di essi possono essere riassorbiti nei tessuti. Un clistere di caffè durante questo periodo è il modo migliore per aiutare a scaricare il fegato. Non appena sei pronto, inizia un altro digiuno un’altra volta. Il digiuno regolare, anche un giorno alla settimana, aiuta. In un anno avresti fatto circa 50 giorni di digiuno durante i quali le tue reazioni di guarigione saranno sempre meno.

QUANDO NON È UNA REAZIONE DI GUARIGIONE

Quando sei diligente con il tuo digiuno o spremitura, il digiuno o il banchetto, non barando e sperimentando reazioni di guarigione, sai che queste sono vere reazioni di guarigione. Come ho detto sopra, ascolta il tuo corpo. Sapere quando fermarsi e interrompere il digiuno in modo responsabile.

Come sapere quando smettere di digiunare o spremere e cercare assistenza medica:

  • Quando c’è sanguinamento nelle gengive, nelle feci, nel catarro o nel muco. Queste non sono reazioni curative, consultare immediatamente un medico.
  • Quando una riacutizzazione dura più di tre giorni, è grave e provoca debolezza, potrebbe essere più grave, consultare immediatamente un medico.

Prenditi cura di te !

Leave a Reply

Your email address will not be published.