Elimina i punti neri sul naso in 5 passaggi

I punti neri sono un segno che è necessario trattare la pelle il prima possibile. Un punto nero è una combinazione di olio, sporco e batteri. Senza un’adeguata cura, le impurità alla fine si accumuleranno e la pelle perderà la sua elasticità, lasciando i pori dilatati.

I pori sporchi possono anche ridurre l’elasticità della pelle in futuro. Più un poro si distende (cioè: più i punti neri del naso rimangono senza agire), più perde elasticità ed elasticità. Una volta che i pori del naso (e anche altrove) sono allungati fino a un certo punto, non si chiudono.

Guarda anche: Rimedi naturali per brufoli e punti neri

Perché abbiamo i punti neri sul naso?

Molti di voi hanno posto questa domanda sul sito, motivo per cui abbiamo deciso di farne un articolo che gira intorno ai consigli della nonna contro i punti neri sul naso. Questi punti neri, chiamati anche comedoni verificarsi quando i pori della pelle si ostruiscono con sporco, olio e batteri. All’inizio sono bianchi ma gradualmente, esposti all’aria e agli inquinanti ambientali, si trasformano in profondi e antiestetici punti neri.

I punti neri sul naso sono comuni. Inoltre non è raro trovarli sulla fronte e sul mento. Puoi prevenirne l’aspetto con una buona igiene della pelle del viso. Se questo è già il tuo caso, devi dire a te stesso: Allora perché questi punti neri compaiono sul mio naso? »

Bene, semplicemente perché le cause possono variare da uno squilibrio ormonalealuso di cattivi cosmetici sulla tua pelle. Tuttavia, puoi comunque rimuovere i punti neri sul naso senza troppe difficoltà e senza lasciare buchi nella pelle.

Come sbarazzarsi dei punti neri sul naso

Ecco alcuni rimedi naturali e tecniche per sbarazzarsi rapidamente dei punti neri sul naso !

  1. limone e sale
  2. Miele e zucchero di canna
  3. Farina d’avena e scorza d’arancia
  4. Latte e noce moscata
  5. Albume
  6. Dentifricio = pericolo

Vediamo più nel dettaglio come utilizzare le sue maschere anti punti neri…

1- Limone e sale

Limone e sale quando mescolati possono diventare a scrub detergente antibatterico altamente efficace. Il limone è un astringente naturale e una ricca fonte di acido citrico. Deterge e rende la pelle più luminosa, ma combatte anche i germi presenti all’interno dei pori della pelle. Regola inoltre la produzione di sebo sulla pelle, prevenendo così la formazione di ulteriori punti neri. Anche il sale ha proprietà antibatteriche, combatte germi e batteri che ostruiscono i pori. È anche un ottimo esfoliante che elimina le cellule morte in eccesso e purifica la pelle.

Come procedere ?

  • Mescolare 1 cucchiaio di sale marino con il succo di mezzo limone e 1 cucchiaino di acqua
  • Applicare la miscela sul naso (e sul viso, se necessario)
  • Massaggiare delicatamente l’area con movimenti circolari, per circa 2-4 minuti. Non strofinare troppo forte
  • Lavare con acqua tiepida.
  • Dopo 10 minuti, lava il viso con acqua fredda per chiudere i pori.

Puoi usare questo scrub 1-2 volte a settimana, al massimo. Inoltre, non esporsi al sole subito dopo aver applicato il succo di limone sulla pelle perché rende la pelle ipersensibile alla luce solare.

PRECAUZIONI

Il sale e lo zucchero sono costituiti da minuscoli cristalli con spigoli vivi. Quando li sfreghi sul viso, provocano microtagli che facilitano l’ingresso di batteri e funghi e causano infezioni. ” Questi scrub faranno sembrare la tua pelle infiammataé”, afferma il dermatologo Dr. Saurabh Shah. È quindi importante strofinare delicatamente!

2- Miele e zucchero di canna

Lo zucchero di canna è anche un ottimo esfoliante e può essere utilizzato anche sulla pelle sensibile. Aiuta a purificare la pelle in profondità eliminando le cellule morte e rimuovendo l’olio in eccesso dalla pelle. Inoltre, contiene alfa idrossiacidi che eliminano le tossine e i germi dai pori della pelle. Il miele è uno degli agenti antibatterici naturali più efficaci che idrata e rende la pelle più morbida. Aderisce alle impurità contenute nei pori aperti della pelle e la distende quando viene utilizzato come scrub. Questo è un modo ideale per rimuovere i punti neri dal naso.

Come procedere ?

  • Mescolare con cura 1 cucchiaio di zucchero di canna con 1 cucchiaino di miele.
  • Quindi applica questa miscela sul naso.
  • Massaggia l’area per circa 2-5 minuti. Delicatamente.
  • Lavare con acqua tiepida, poi acqua fredda.
  • Non seccare la pelle.

3- Farina d’avena e scorza d’arancia

Questo esfoliazione per rimuovere i punti neri è fatto con yogurt in polvere di buccia d’arancia e farina d’avena. Tutti questi ingredienti detergono in profondità, esfoliano, idratano e ammorbidiscono i pori della pelle. L’avena è un ottimo assorbente e un regolatore naturale del sebo nell’epidermide. È anche un ottimo esfoliante per rimuovere delicatamente le cellule morte. La polvere di buccia d’arancia è anche un buon esfoliante e idrata bene anche la pelle. Il suo acido citrico combatte i germi alla radice dei pori ostruiti. Supportato dallo yogurt che, grazie ai suoi enzimi probiotici, combatte i batteri nocivi. Idrata e rassoda l’apertura dei pori dilatati per prevenire potenziali punti neri.

Come procedere ?

  • Mescolare 1 cucchiaio raso di avena e 1 cucchiaino di buccia d’arancia in polvere e 1-2 cucchiai di yogurt
  • Applica la pasta sul naso o sulle aree in cui hai i punti neri.
  • Massaggiare delicatamente con movimenti circolari.
  • Fallo per 2-4 minuti, quindi risciacqua.

4- Latte e noce moscata

Questo rimedio per eliminare i punti neri sul naso è più efficace se hai la pelle grassa. La noce moscata rimuove perfettamente il grasso in eccesso. La polvere di noce moscata ha anche un effetto “ruvido” che esfolia bene la pelle e rende la pelle perfettamente liscia. Il latte aiuta ad amplificare l’effetto grazie al suo acido lattico che scompone le cellule morte della pelle. Dopo questo scrub al latte alla noce moscata, sentirai la differenza, molti punti neri saranno scomparsi dal tuo naso.

Come procedere ?

  • Mescolare 1-2 cucchiai di noce moscata e un po’ di latte, quanto basta per formare una specie di pasta
  • Per prima cosa lava il viso con un sapone neutro.
  • Quindi applica la pasta sul naso e sulla pelle circostante se ha anche punti neri.
  • Strofinare delicatamente con movimenti circolari, delicatamente per 3-5 minuti, senza esercitare troppa pressione.
  • Lavati la faccia.

5- Maschera al bianco d’uovo

Il modo migliore (per la fine) per estrarre i punti neri dal naso è rimuoverli delicatamente una volta che i pori della pelle sono stati dilatati con il vapore del viso. Tuttavia, la maschera dell’albume non ha bisogno che i tuoi pori siano aperti; aspira delicatamente i punti neri senza lasciare buchi o segni sulla pelle. Perché si asciuga sulla pelle e quando ti infili la maschera si porta dietro i punti neri. La presenza di proteine ​​e molti altri componenti contenuti nell’albume, la tua pelle rimane anche sana e luminosa. Devi solo tollerare l’odore delle uova per un po’.

Come procedere ?

  • Pulisci il viso
  • Rompi l’uovo e togli il tuorlo.
  • Quindi applicare l’albume sul viso
  • Anche se vuoi rimuovere i punti neri solo sul naso, applica il punto bianco su tutto il viso, avrai una bella carnagione e una bella pelle dopo la maschera.
  • Applicare uno strato sottile e lasciare asciugare un po’.
  • Quindi stendere una seconda mano e lasciarla asciugare completamente.
  • Applicare un terzo strato su tutto il viso o solo sul naso o su altre aree in cui sono presenti i punti neri.
  • Quando l’albume è completamente asciutto, immergi un panno in acqua calda. Spremere l’acqua in eccesso.
  • Strofina delicatamente l’albume sul viso.
  • Se necessario, lava il viso con acqua tiepida e strofinalo con un panno.

Il tuo viso dovrebbe essere molto morbido dopo questa applicazione e i tuoi punti neri dovrebbero essere diminuiti molto, se la tua pelle reagisce positivamente all’albume. Puoi applicare questa maschera all’albume una o due volte alla settimana.

IL MITO DEL DENTIFRICIO PER ASCIUGARE I brufoli

Ho applicato il dentifricio sui miei brufoli prima di andare a letto, sperando che si asciugassero la mattina dopo. Ma sono rimasto inorridito nello scoprire che si erano infiammati, i brufoli alla fine sono guariti, ma hanno lasciato cicatrici che hanno impiegato molto tempo per svanire. »

Questo è il tipo di commenti che troviamo in rete sul dentifricio, c’è da dire che molti siti, per fare scalpore, sono pronti a diffondere informazioni non verificate ea volte pericolose!

AVVERTIMENTO

Il dentifricio contiene carbonato di calcio, che si trova anche negli intonaci di calce cemento applicati alle pareti, che possono irritare la pelle già infiammata. Nessuno degli ingredienti del dentifricio riduce l’acne“, dice il dottor Kapoor. Secondo il dottor Shah, anche altri ingredienti aggiunti al dentifricio possono causare ustioni superficiali sulla pelle, mentre l’iperpigmentazione post-infiammatoria può causare la formazione di brufoli. (leggi sull’argomento: Ingredienti tossici nel dentifricio).

Leave a Reply

Your email address will not be published.