Integrazione di vitamina D e suoi pericoli

Integrazione di vitamina D e suoi pericoli

IL LATO OSCURO DEGLI INTEGRATORI DI VITAMINA D

È probabile che tu sappia già che assumere abbastanza vitamina D, la “vitamina del sole”, è fondamentale per la tua salute. Questo gioca un ruolo importante nel processo di mineralizzazione delle ossa e nel metabolismo del calcio in generale, quindi non sorprende che molte persone utilizzino integratori per assorbirne di più.

Tuttavia, dovresti saperloL’integrazione di vitamina D, se eseguita in modo errato, può essere pericolosa per la salute.

Qual è il metodo corretto, allora? Sorprendentemente, la vitamina K è la chiave di questo problema.

VITAMINE D E K: COSA SONO E COSA FANNO?

La vitamina D e la vitamina K fanno parte del gruppo di vitamine liposolubili (A, D, E, K), il che significa che vengono assorbiti al meglio dal tuo corpo dagli alimenti che contengono il giusto tipo di grassi.

Vitamina D

vitamina D

La vitamina D è in realtà un nome collettivo per 5 sostanze simili, le principali sono le vitamine D2 e ​​D3. Di queste, la vitamina D3 è la più importante perché si trova negli alimenti ED è prodotta dalla pelle umana.

La sua funzione principale è quella di regolare i livelli di calcio nel tuo corpo utilizzando 2 semplici meccanismi:

rimozione del calcio dalle ossa

Per riassumere semplicemente, lo scopo della vitamina D è di mantenere i livelli di calcio nel sangue con tutti i mezzianche se significa abbattere alcune delle tue ossa.

Il vero problema qui è che la vitamina D non ha NIENTE a che fare con dove va il calcio. È calcio libero o “perso”. Su questo torneremo tra un momento…

Vitamina K

vitamine K

Ora, la vitamina K è una piccola famiglia di vitamine simili (K2 e K3) che sono essenziali per la produzione di proteine ​​​​della coagulazione del sangue (la stessa K deriva dalla parola Koagulat, la parola tedesca per … coagulare). Senza di essa, anche piccole ferite possono portare a un’emorragia piuttosto spiacevole.

Un’altra importante funzione della vitamina K è l’attivazione dell’osteocalcina, una proteina che lega il calcio nelle ossa. In altre parole, questa vitamina spinge il calcio nel tessuto osseorendendolo più forte e più denso.

Ed è qui che le cose si fanno davvero interessanti.

IL MODO SBAGLIATO E “PERICOLOSO” DI ASSUMERE GLI INTEGRATORI DI VITAMINA D DA SOLA.

Sfortunatamente, questo è anche il modo più ampiamente adottato. È così che va.

Quando una persona inizia a prendere un integratore di vitamina D, stimola l’assorbimento del calcio dal cibo, come abbiamo detto sopra. I livelli ematici di questo minerale aumentano gradualmente con la dose e possono anche superare il limite superiore accettabile (questo è chiamato ipercalcemia).

Senza un buon assorbimento osseo, questo calcio “vagabondo” circola nel corpo in modo incontrollato, si trova un po’ ovunque e causa molti problemi di salute:

  • Nelle articolazioni, causando dolori articolari e infiammazioni.
  • Nei vasi sanguigni, causando calcificazioni e blocchi.
  • Calcificazione delle arterie del cuore aumenta il rischio cardiovascolare.
  • Il calcio randagio può anche causare calcoli nella cistifellea, nei reni e persino danneggiare le cellule cerebrali.
  • L’eccesso o la perdita di calcio provoca speroni ossei.
  • Alti livelli di calcio nel sangue sono collegati alta pressione sanguigna.

NOTA : È diverso quando la vitamina D è ottenuta dal sole, perché non provoca gli effetti collaterali come fa un integratore di vitamina D.

l'assunzione di integratori di vitamina D provoca infiammazione.
l’assunzione di integratori di vitamina D da sola può causare infiammazione.

In breve, l’assunzione di vitamina D nel modo sbagliato porta alla calcificazione dei vasi sanguigni e, quindi, all’infiammazione sistemica.

Quindi, come dovresti assumere la vitamina D?

ALLORA COME PRENDERE LA VITAMINA D? CON VITAMINA K O MAGNESIO!

Oltre al suo ruolo nella regolazione della coagulazione del sangue, la vitamina K è il nutriente che potenzia il calcio nel sangue, grazie all’attivazione di osteocalcina. Quest’ultimo lo è una proteina che cattura il calcio e lo incorpora nella costruzione di ossa e denti.

Le vitamine D e K agiscono in sinergia : La vitamina D assicura un apporto regolare di calcio mentre la vitamina K lo invia ai tessuti dove è necessario e protegge gli altri.

Gli studi scientifici parlano a favore di questo fatto. Ad esempio, è stato confermato la carenza di vitamina K contribuisce alla calcificazione dei vasi sanguigni. È vero anche il contrario : assunzione di vitamina K avverte questa condizione dannosa.

RUOLO DEL MAGNESIO CONTRO IL CALCIO PERDUTO

Il magnesio è un cofattore chiave in oltre 300 reazioni biochimiche enzimatiche e un minerale chiave in centinaia di funzioni corporee. I compiti in cui è necessario il magnesio sono troppo complessi, ma si può immaginare che la carenza di questo minerale potrebbe facilmente far perdere il controllo a molte funzioni del nostro corpo.
La maggior parte dei fattori che contribuiscono alla tossicità del calcio contribuiscono all’esaurimento e alla carenza di magnesio. Una delle funzioni principali del magnesio è aiutare il tuo corpo ad assorbire il calcio e renderlo disponibile per la formazione delle ossa.

In assenza di magnesio (o vitamina K), il calcio è malassorbito e “fuoriesce” per depositarsi altrove nel corpo, ma non nelle ossa. È un altro fattore di calcificazione. Per saperne di più, clicca qui.

Fonti alimentari di vitamina K

Oltre a considerare gli integratori di vitamina K per garantire un equilibrio ottimale del calcio durante l’assunzione di D3, ricorda che puoi ottenerlo anche dal cibo.

Esistono due forme principali di vitamina K :

  • K1, fillochinone ; si trova nelle verdure a foglia verde scuro.
  • K2, menachinone ; presente nei prodotti animali, negli alimenti fermentati e prodotti dai batteri intestinali dalla vitamina K1.

La loro struttura, funzioni ed effetti sono molto simili. Fondamentalmente l’unica differenza è quella la vitamina K1 ha una bassa biodisponibilitàil che significa che è scarsamente assorbito dalle fonti di cibo. K2 è meglio assorbitoè più efficiente e circola più a lungo nel tuo corpo.

Alimenti ricchi di vitamina K1 (mcg/100 g): nattō (998), cavolo cappuccio (440), spinaci (380), olio di soia (193), broccoli (180), cavolo cappuccio (145), olio di canola (127), lattuga iceberg (35).

Alimenti ricchi di vitamina K2 (mcg per 100 g): fegato d’oca (369), olio di emù (360), formaggi a pasta dura (76), formaggi a pasta molle (56), tuorlo d’uovo (32), burro chiarificato (29 ), burro (15).

CONCLUSIONE

Il corpo umano è una macchina incredibilmente complessa e delicata. Non puoi aspettarti di imbatterti in una super pillola magica (o cibo, nutriente o minerale) che sarà universalmente salutare per te: ci sono troppe interazioni da considerare.

La vitamina D è una di quelle cose. Questo è assolutamente importante, svolge un ruolo cruciale in dozzine di processi nel tuo corpo, ma prendilo nel modo sbagliato e ti farà più male che bene.

da leggere anche: Ulteriori informazioni sulle vitamine

Leave a Reply

Your email address will not be published.