Muschio di sfagno: come usarlo correttamente in giardino – Giardino

Qui scopriremo quali sono le proprietà utili del muschio di sfagno e consigli su come utilizzarlo correttamente nelle vostre colture da giardino, sfruttandone al meglio i benefici.

Di norma, l’atteggiamento del classico giardiniere nei confronti del muschio sulle sue aiuole è fortemente negativo. Qual è l’opinione più diffusa su questa pianta? È un’erbaccia nociva fastidiosa in grado di spostare i raccolti e distruggere i prati. Pertanto, il primo istinto con il muschio è quello di volerlo estirpare. cosa non farai più dopo questi pochi consigli.

Ma c’è un tipo di questa straordinaria pianta che i giardinieri raccolgono, acquistano o addirittura allevano appositamente. Il suo nome è Sfagno (sfagno). È un vero aiuto in giardino. Le sue proprietà benefiche sono state notate molto tempo fa e i giardinieri dilettanti che non lo conoscono ancora dovrebbero interessarsene il prima possibile.

Proprietà, differenze con altre schiume

Lo sfagno ha una struttura interessante, diverso dalle altre schiume. Questo organismo verde n / A senza radici e nemmeno rizoidi (formazioni filamentose di una o più cellule che si attaccano al substrato). Cresce in zone molto umide, l’acqua di crescita e sviluppo penetra direttamente nella fibra del fusto e dei ramoscelli.

Oltre alle cellule in cui si verifica la fotosintesi, il gambo esterno e interno contiene un’abbondanza di grandi cellule morte, di cui rimangono solo le venule. Favoriscono la ritenzione idrica, e in grandi quantità. Queste cellule serbatoio hanno fori dei pori. Questi aspirano e condensano il vapore acqueo, reintegrando così l’apporto di umidità per nutrire le cellule viventi. Il loro volume può essere 20 volte il volume della pianta stessa. Risulta essere una vera spugna naturale – così viene tradotto dal greco il nome di questa pianta.

giardinaggio: come usare lo sfagno
Struttura filamentosa dello sfagno. Una vera spugna vegetale.

Il colore dello sfagno è molto più chiaro di quello di altri muschi, a volte anche chiamato bianco. Come accennato in precedenza, non ha radici, a differenza, ad esempio, del lino, con il quale viene spesso confuso. Il fusto è ramificato con rami situati nella sua parte superiore, disposti a spirale. In cima, i rami si raccolgono in una testa irsuta. La parte inferiore del fusto è bianco-marrone.

Dove compaiono tali muschi, si formano rapidamente torbiere alte. Le parti inferiori delle piante muoiono ogni anno, formandosi torba. In totale, ci sono 320 specie di sfagno sfruttabili per le colture.

muschio di sfagno: come usarlo bene in giardino

Le caratteristiche più importanti di questo muschio, che le persone utilizzano per i propri scopi da molti secoli, sono:

  • Ritenzione idrica – eccezionale capacità di assorbire grandi volumi di acqua (e di rilasciarla gradualmente). Riduce le annaffiature in primavera e in estate;
  • Proprietà battericide pronunciate ;
  • Capacità di aumentare l’acidità dell’ambiente.

Quali sono gli usi del muschio di sfagno?

Il muschio di sfagno lo è a lungo utilizzato per scopi medicinali. Era una medicazione efficace per tagli e altre ferite in cui la pelle è contusa, oltre a congelamento, infezioni funginepsoriasi.

Sebbene questo muschio sia stato usato come agente antisettico e antimicotico per circa 1000 anni, il suo “ingrediente segreto” è stato recentemente rivelato. Si è scoperto che i tessuti dello sfagno sono abitati da speciali batteri endofiti che sopprimono lo sviluppo di microrganismi patogeni per l’uomo e altre piante.

Lo sfagno fu di grande importanza durante la prima e la seconda guerra mondiale. Da questa singolo materiale vegetale, le medicazioni sono state prodotte su scala industriale. Il muschio è stato raccolto dall’America all’Islanda e alla Scozia e anche in Russia.

Ecco alcuni dei fatti interessanti: nel 1918, la Gran Bretagna spendeva circa un milione di medicazioni al muschio di sfagno al mese per curare i feriti. Venivano pressati nelle stesse fabbriche dove venivano fabbricati i proiettili. E dato che in quegli anni lo sfagno era spesso molto più abbordabile del cotone, e allo stesso tempo aveva proprietà battericide ed era dotato di un’igroscopicità 3-4 volte superiore, era davvero insostituibile.

La biancheria da letto di sfagno è stata utilizzata per i pazienti costretti a letto per prevenire le piaghe da decubito. Le donne utilizzavano la fibra di questa materia prima vegetale per scopi igienici. I decotti di muschio di palude sono utili per varie malattie degli organi interni.

quali sono gli usi dello sfagno

In precedenza, durante la costruzione di case, lo sfagno era utilizzato per isolare le pareti. E ancora oggi, coloro che vogliono costruire l’abitazione più ecologica, lo mescolano con le foglie come mezzo isolante per giunti per una casa di tronchi. I materassini termoisolanti per alveari sono realizzati in sfagno secco mediante pressatura.

Nelle aree in cui il muschio era facile da immagazzinare, gli agricoltori usavano la sua torba semi-decomposta come lettiera per il bestiame. Poi la miscela di letame e sfagno è stata sfruttata per il giardinaggio, perché questo compost è un ottimo fertilizzante.

Applicazioni in orticoltura

Al giorno d’oggi, questa schiuma è più spesso utilizzato in orticoltura e floricoltura in primavera. È noto che non è suscettibile a nessuna malattia e allo stesso tempo protegge altre specie di piante da vari danni. Ad esempio, se ci avvolgi i bulbi di giglio o altri bulbi prima di riporli, quasi sicuramente salverai il materiale di piantagione dalla putrefazione e da altre infezioni batteriche. Su una superficie piana di sfagno è bene adagiare le verdure conservate in cantina: barbabietole, carote, cipolle.

come usare lo sfagno in orticoltura

Il muschio secco può essere utilizzato per pacciamare aiuole e tronchi d’albero in piantagioni ornamentali e da frutto. Spargere lo sfagno sul raccolto di aglio invernale in autunno è molto utile. Ma va tenuto presente che il pacciame di sfagno è adatto per le piante che preferiscono i terreni acidi.

Per esempio : mirtillo, ortensia, rododendro, peonia, erica, lupino, viburno, orchidee. Se hai accesso a una grande quantità di questo muschio, puoi usarlo come compost per migliorare la qualità dei terreni argillosi pesanti.

Lo sfagno viene anche utilizzato per trattenere l’acqua per l’irrigazione e per decorare il terreno nei vasi di piante domestiche, o per realizzare inserti per vasi sospesi.

Le talee di varie colture vengono radicate con successo in queste paludi nutrienti. Puoi propagare quasi tutto in questo modo: da fichi e uva a ortensie, orchidee e rose. Le radici di gloxinia, Kalanchoe, Saintpaulia, Pelargonium, Dracaena, ecc. crescere bene in questo muschio umido.

uso dello sfagno per la propagazione delle piante

È bene preparare miscele per invasatura mescolando lo sfagno (non più di un quarto del volume) nel terreno per coltivare piantine di pomodori, peperoni, melanzane. Questo disinfetta il supporto, ne migliora la struttura e la permeabilità all’aria. Se pacciami anche il terreno sotto le piantine con questo muschio, otterrai un’eccellente protezione contro il blackleg. È utile innaffiare le piantagioni con acqua infusa con muschio di sfagno.

amanti dei bonsai,orchidee e alcune piante le piante grasse, che vengono coltivate senza l’uso della terra, possono dire un ringraziamento speciale al muschio di palude. Il muschio di sfagno funge da riempitivo ideale per vasi o viene utilizzato in miscela con corteccia, perlite e altri materiali, a seconda delle esigenze delle piante.

benefici dello sfagno per coltivare bellissime orchidee

Lo sfagno viene anche utilizzato per inviare piante per posta. Nel vivaio vengono dissotterrati, le radici vengono avvolte in uno spesso strato di muschio e inumidite, quindi avvolte in un involucro di plastica. Pertanto, le radici rimangono umide abbastanza a lungo e la pianta intatta arriva sana e salva senza danni.

utilizzare lo sfagno per preservare le piante inviate per posta

Come raccoglierlo e prepararlo da soli

Nel suo ambiente naturale, lo sfagno cresce nelle regioni della tundra, nelle foreste umide, nelle paludi, nelle cavità dei vulcani inanimati. Forma grandi cuscini o densi materassini morbidi. Per preparare da soli questo prezioso prodotto è opportuno allontanarsi dalle strade trafficate e, in generale, dai luoghi in cui circola la vita umana. Il fatto è che i muschi assorbono l’umidità insieme ad altre sostanze contenute nell’ambiente, comprese le sostanze nocive. E queste piante non hanno mezzi per pulirsi da sole.

È consigliabile raccogliere muschio in autunno, nelle paludi, in strisce larghe 20-30 cm, lasciando interstizi intatti di circa la stessa dimensione. Tieni presente che i serpenti possono essere incontrati nelle aree in cui cresce il muschio, quindi devi stare estremamente attento. Per ridurre il peso del prodotto, lo sfagno viene estratto e riposto in sacchetti.

attenzione ai serpenti che nidificano nello sfagno

Dopo averlo portato a casa, deve essere pulito da impurità vegetali, insetti e altro sporco. Quindi stenderlo in uno strato sottile all’ombra e girarlo regolarmente per farlo asciugare in modo uniforme. Il muschio essiccato deve essere piegato in sacchetti di plastica e conservato in un luogo fresco (scomparto inferiore del frigorifero, seminterrato). La mousse fresca può essere congelata e rinascerà dopo lo scongelamento. Se lo sfagno non cresce nella tua zona, puoi acquistarlo nei negozi di giardinaggio o ordinarlo online.

Prima dell’uso, la schiuma secca deve essere inumidita e strizzata. Quindi, se si prevede di utilizzarlo in un volume limitato di un vaso di fiori, ai piedi di verdure o un vaso di piantine, è consigliabile metterlo in uno scolapasta e versarci sopra dell’acqua bollente per controllare i parassiti. Il muschio di palude ha proprietà battericide, ma potrebbero esserci piccoli insetti e le loro uova.

come raccogliere e produrre il tuo sfagno

Lo sfagno è una pianta unica che non ha radici, ma assorbe e trattiene un’enorme quantità di acqua. Questo, così come le sue proprietà battericide, sono attivamente utilizzate da orticoltori, giardinieri professionisti e dilettanti. Il muschio di palude è un rimedio naturale ed ecologico per migliorare la superficie e la profondità del suolo, preservare il materiale vegetale e promuovere la riproduzione delle piante. Allo stesso tempo, è necessario ricordare la proprietà dello sfagno di acidificare il terreno, che può influire negativamente sullo sviluppo delle piantagioni che prediligono terreni alcalini.

Ecco un breve video di Marie-Ange per saperne di più:

Suggerimenti per l'utilizzo del muschio di sfagno per i fiori

Leave a Reply

Your email address will not be published.