Ondata di caldo: 12 idee per rinfrescarsi – Salute e Benessere

Ondata di caldo: 12 idee per rinfrescarsi – Salute e Benessere

È stato annunciato che quest’anno il termometro salirà nuovamente al di sopra delle norme stagionali e, sfortunatamente con il riscaldamento globale, non è pronto a fermarsi. Vediamo come raffreddare a buon mercato, senza acquistare l’aria condizionata che aggiungerebbe più problemi al problema del clima…

La temperatura sta diventando insopportabile? Segui i nostri 12 consigli per rinfrescarti quando fa troppo caldo. Un po’ di calma, per favore.

In ufficio, a casa o in spiaggia, 35 gradi fanno caldo! Le nostre idee sono di non soffocare con il caldo e fornire facilmente una boccata d’aria fresca.

Tè caldo

Fa troppo caldo, e se adottiamo il atteggiamento beduino ? Abituati a temperature superiori ai 35°C e alla siccità, i frequentatori abituali del deserto bevono principalmente tè alla menta caldo e dolce.

Come mai ? Il corpo è meglio idratato, è più resistente e il tè fa anche sudare. È così che ci liberiamo del caldospiega Ramdan Azizi, ex leader del bivacco delle Mille e una notte, Oued Driss, alle porte del Sahara, nel sud del Marocco.

tè alla menta per rinfrescare

La strategia è molto più efficace di una bevanda ultra-cool. Come mai ? Quando beviamo con il ghiaccio, a meno di 15°C, spiega la professoressa Véronique Bach, direttrice del Laboratorio Peritox dell’Università di Amiens, inviamo un segnale “freddo” direttamente al cervello, alla nostra epidermide, che ci dice la temperatura.

In risposta, il diametro dei nostri vasi sanguigni e la traspirazione diminuiscono leggermente, impedendo al calore corporeo di disperdersi nell’aria intorno a noi. Perfetto, quindi non è così male se ti dimentichi di rifare i cubetti di ghiaccio, non saranno più utili.

Doccia completamente vestita

I vestiti umidi impiegano più tempo ad asciugarsi, permettendo alla tua pelle di rimanere fresca senza interruzioni.

bagnare i vestiti per ridurre il calore corporeo

Questo non è fattibile ovunque. In questo caso, quando si fa il bagno, l’ideale è asciugarsi al sole piuttosto che asciugarsi. È l’evaporazione di quest’acqua contenuta negli indumenti che fa evacuare il calore corporeospiega il professor Jean-Pierre Libert dell’Università Jules Verne in Piccardia e specialista in termoregolazione. Immergendo la nostra pelle, abbiamo meno probabilità di disidratarci perché è molto meno probabile che attiriamo calore.

La temperatura ideale? 30°C, acqua calda. Se fa troppo freddo, la sudorazione si interrompe e chiudiamo i nostri meccanismi di difesa dal calore, i nostri vasi sanguigni si chiudono e la nostra pressione sanguigna può aumentare.spiega lo specialista.

Stimola i recettori del freddo

Questi piccoli sensori, che reagiscono al freddo, informano il tuo cervello sul tempo. Ce ne sono tra 1 e 5 per cm2 sulla manospiega il dottor Dominic Rose, che è responsabile del sito di ramificazione neuronale.

Sul viso, la densità è di 16-19 per cm2. Basta una spruzzata d’acqua sul viso o sulle mani per sentirsi freschi. Meglio evitare l’immersione totale in un bagno fresco: c’è il rischio di idrocuzione!

Il freddo si percepisce non appena la differenza è di 6°C (sapendo che la temperatura della pelle è di circa 32-35°C). Le persone anziane che non sudano molto possono spruzzare la nebbia su viso, collo, avambracci o gambe.

Il tifoso, ovviamente

Controverso, un ventilatore? Criticato a 40°C, per smuovere solo l’aria calda che può riscaldare la stanza, e noi con essa. Non ti confondere. Ma poiché contribuisce anche al fenomeno dell’evaporazione del sudore, il bilancio è piuttosto positivo. Quindi, sì per ventilare e ventilare.

Puoi anche stare di fronte a una vaschetta contenente cubetti di ghiaccio o un asciugamano umido e immergere le gambe e le mani prima di esporle al suo respiro.

gazpacho estivo

Un buon gazpacho

In estate si consiglia di bere 2 litri di acqua al giorno (prima di avere sete) per compensare la perdita di acqua del nostro corpo. Puoi anche fare il pieno di liquidi mangiando frutta come melone, anguria, fragole… o gazpachos (non con gelato). Interessato ? Il consumo di cibi liquidi è anche ricco di sali minerali.

Fare sport o rilassarsi?

Stai esitando tra una partita di beach volley e la voglia di rilassarti su una sdraio?

L’opzione 2 è la più desiderabile. Mentre lavori, i tuoi muscoli generano calore. A riposo, seduti, generiamo già circa 180W, ma in azione generiamo circa 450W.

Sotto il sole cocente, questo caldo viene eliminato meno bene, c’è poi il rischio di ipertermia, cioè shock termico (mal di testa, dolori addominali, aumento della temperatura, vertigini, ecc.) soprattutto tra le 11:00 e le 21:00 Questa volta, abbiamo buone ragioni per non scherzare!

Il materasso rinfrescante

Sì, ma non uno qualsiasi.

Progettato da un flebologo, il modello CLIMSOM incorpora un sistema di piccoli tubi in silicone contenenti acqua. Questa rete è essa stessa collegata a una scatola, che consente di controllare la temperatura.

Così puoi impostare il coprimaterasso a 18°C ​​e raffreddare il tuo letto. È molto importante affrontare le serate molto caliente. Il calore interrompe il sonno e persino il recupero notturno.

Leave a Reply

Your email address will not be published.