Peeling naturali fai da te

Peeling naturali fai da te

Si potrebbe pensare che chimica e naturale siano contraddittorie, eppure la natura è fatta solo di reazioni chimiche! Ecco perché ho voluto mostrarvi questa ricetta di peeling chimico, ma totalmente naturale, realizzata con ingredienti presenti in casa vostra e senza alcun prodotto tossico! La tua pelle e la tua natura ti ringrazieranno…

Non molto tempo fa ho scritto un articolo su come ottenere e mantenere la pelle liscia. Ho menzionato gli acidi della frutta che agiscono come uno scrub naturale fatto in casa, rimuovendo la vecchia pelle morta per rivelare la nuova pelle sottostante. Oggi vi parlerò in dettaglio di cosa sono i peeling chimici e in che modo apportano benefici alla vostra pelle. Poi ti mostrerò come fare il tuo.

Cos’è un peeling chimico?

Ci sono alcuni tipi di peeling chimici. Vengono applicati sulla pelle, il più delle volte sul viso, quindi per alcuni giorni la pelle inizia a strapparsi o “sbucciarsi”. Sono più spesso usati sulla pelle sfregiata, come cicatrici da acne o ustioni. Nel tempo, la nuova pelle cicatrizza sempre meno e lascia che la nuova pelle venga a galla.

Esistono peeling delicati, come quelli a base di acido glicolico (a base di frutta), e bucce più dure come l’acido tricloroacetico (come un aceto molto forte) o fenolo. Le bucce usate con il fenolo tendono a schiarire la pelle e non lo sono generalmente utilizzato solo in situazioni estreme.

ATTENZIONE NOTA: la maggior parte dei saloni o delle spa utilizza l’acido glicolico in una forma molto più forte del semplice succo di frutta. A volte viene utilizzato ghiaccio secco al posto dell’acido glicolico, poiché dà gli stessi risultati.

Esfoliazione e peeling naturali fai-da-te

Perché fare un peeling chimico fatto in casa?

Un peeling chimico naturale fatto in casa ti aiuta a controllare gli ingredienti ed evitare tutti gli elementi tossici delle versioni acquistate in negozio.

Quasi tutti hanno cicatrici sul corpo. Ho una cicatrice all’interno del braccio causata dal filo spinato dopo essere caduta da una mucca. (Sì, sì! E a loro non piace essere sellati, in realtà!) Ne ho un altro in ginocchio da una sessione di arrampicata su roccia vicino al fiume. Non sono grandi e non mi danno affatto fastidio. Tuttavia, cicatrici come ustioni, magari sul collo o sulle braccia, o gravi cicatrici da acne sul viso possono portare a una bassa autostima e persino a far sì che le persone abbiano complessi o si nascondano. È qui che i peeling chimici possono essere molto utili per noi.

Mi piace fare un peeling chimico una volta al mese per assicurarmi che non rimanga nulla sulla mia pelle dopo la mia solita routine di bellezza.

La mia ricetta per il peeling chimico naturale fatto in casa

Questa ricetta può essere molto delicata oppure puoi optare per una buccia più profonda con acidi più forti. Le variazioni sono elencate dopo la ricetta.

ingredienti

  • 1 cetriolo piccolo, privato dei semi e schiacciato (circa 1 tazza)
  • 1 bustina o 1 cucchiaio di gelatina biologica non aromatizzata (

    Collegamenti Amazon automatici: nessun prodotto trovato.

    )

  • 1 pizzico di cannella in polvere (l’aggiunta di troppa può irritare la pelle)
  • Acqua se necessario

Preparazione e utilizzo

  1. Mettere il cetriolo in una ciotola media e cospargere di gelatina. Aggiungere un po’ d’acqua se non inizia a sciogliersi.
  2. Cospargere la miscela di cetrioli con la cannella e mescolare bene per unire. La gelatina si scioglie e diventa pastosa. Aggiungere acqua se necessario per renderlo spalmabile.
  3. Applicare sul viso e lasciare asciugare per 15-20 minuti.
  4. Una volta completamente asciutto, inizia dalla linea della mascella e sbuccia lentamente il viso. Risciacquare ogni residuo e quindi applicare una crema idratante se lo si desidera.

Nota: puoi farlo una volta al mese, ma non più spesso in quanto può irritare la pelle.

variazioni

Il cetriolo è il più dolce, ma puoi sostituirlo con altri ingredienti.

Per una buccia più morbida

  • La papaia e l’ananas contengono papaina e bromelina, entrambe usate per intenerire le carni. Per un effetto più evidente, puoi usare la purea di questi frutti.
  • La zucca contiene molti acidi della frutta. Puoi cuocere a vapore la zucca fresca o usarla dalla lattina. (Assicurati che sia una zucca normale, non un composto per torte.)
  • Gli avocado sono anche ricchi di acidi e hanno anche un effetto idratante.
  • I pomodori sono un’altra buona scelta. I pomodorini sono meno acidi, ma sono comunque ottimi per questo tipo di applicazione. Usa purea o succo fresco.
  • Lo zucchero può funzionare altrettanto bene. La canna da zucchero è ricca di acidi e costituisce un eccellente peeling chimico. Utilizzare la stessa quantità della purea o del succo.
  • Vuoi andare ancora più piano? Usa la purea di mele. Sono leggermente acidi.

Per una buccia più forte

  • Vuoi andare oltre? Prova il succo di limone o lime. Le possibilità sono infinite finché c’è dell’acido nella frutta o nella verdura che stai usando.
  • Hai un problema di acne? Schiacciare una o due aspirine e aggiungerle al composto. L’acido salicilico è una delle uniche cose che “scioglie” i punti neri. La cannella nella ricetta dovrebbe aiutare a prevenire la formazione di nuovi punti neri.

Note di chiusura

La maggior parte ha bisogno di una crema idratante in seguito. Noterai immediatamente quanto sarà più morbida la tua pelle. Puoi usarlo su altre parti del tuo corpo, come gambe o braccia. Fai molta attenzione ad usarlo vicino ad aree sensibili.

Se stai trattando le cicatrici, salta l’idratazione dopo il peeling chimico e applica invece una miscela di alcune gocce di olio essenziale di lavanda e olio di vitamina E. Questo aiuterà nella rigenerazione di nuove cellule della pelle e ammorbidirà l’aspetto delle cicatrici. Potrebbero essere necessari più peeling per ridurre la comparsa di cicatrici più profonde.

Hai mai usato un peeling chimico? Raccontaci come ha funzionato per te. Sentiti libero di aggiungere le tue ricette!

Leggi anche: Cura naturale per la pelle secca

Leave a Reply

Your email address will not be published.