Piede d’atleta: come trattarlo in modo naturale?

Piede d’atleta: come trattarlo in modo naturale?

Quello che di solito viene chiamato “piede d’atleta”, noto anche come tinta pedis, provoca principalmente la comparsa di tagli tra le dita dei piedi. È un’infezione della pelle da funghi microscopici. Questa infezione fungina provoca un’eruzione cutanea squamosa e inquietante tra le dita dei piedi.

Racchiuso nella scarpa, il piede si trova in un ambiente buio, caldo e umido, ideale per la proliferazione dei funghi. Quando sei vittima del piede d’atleta, possono comparire sensazioni dolorose o di bruciore. In alcuni casi possono comparire vesciche o vesciche ulcerative.

Leggi anche: Rimedi contro gli odori dei piedi

come curare il piede d'atleta in modo naturaleCome trattare il piede d’atleta in modo naturale?

Fortunatamente, il piede d’atleta può essere estremamente reattivo ai trattamenti domiciliari. Ecco 10 trattamenti domiciliari riconosciuti per la loro efficacia.

1. Trattamenti da banco e senza prescrizione

Esistono numerosi trattamenti da banco per il piede d’atleta. Può essere polveri, spray, unguenti e lozioni. Molti casi di piede d’atleta rispondono bene ai trattamenti antimicotici da banco e potrebbero non richiedere mai altre opzioni.

È possibile applicare questi trattamenti direttamente sull’area interessata e utilizzarli per almeno una settimana dopo la scomparsa dei sintomi per evitare che l’infezione si ripresenti immediatamente.

2. Bicarbonato di sodio

Per curare questo lieve infezione, immergi i piedi in acqua calda con due cucchiai di bicarbonato di sodio ogni 4 litri di acqua. Ripeti questo bagno ogni giorno fino alla completa guarigione.

3. Perossido di idrogeno (perossido di idrogeno)

Il perossido di idrogeno può uccidere efficacemente la fonte di funghi sulla superficie del piede, così come qualsiasi batterio superficiale che potrebbe causare infezioni.

Versare il perossido di idrogeno direttamente sulla zona interessata. Nota che potrebbe pungere e dovrebbe schiumare, soprattutto se hai ferite aperte. Fallo due volte al giorno fino a quando l’infezione non si risolve.

Leggi anche: Rimedi naturali per il fungo delle unghie

4. Come trattare il piede d’atleta… con l’aceto?

Con aceto sì, ma aceto di sidro. Potrebbe aiutare a ridurre i sintomi. Immergi un dischetto struccante con aceto di mele. Passa il tampone imbevuto tra le dita dei piedi. Con un flacone spray, spruzza anche le scarpe con questo aceto. Indossa i calzini tutta la notte.

5. Talco in polvere

Il talco, l’amido di mais o il borotalco sono usati per trattare il piede d’atleta mantenendo la zona interessata asciutta e pulita. È quindi difficile che il fungo cresca e si diffonda tenendo sotto controllo sudore e umidità.

Per utilizzare questo trattamento, applicare il talco (o polvere antimicotica) direttamente sulla zona secca e interessata ogni volta prima di indossare i calzini. Fai attenzione a non inalare il talco.

trattare il piede d'atleta con vicksvaporub

6. Vicks VapoRub

Vicks VapoRub non solo può ridurre i sintomi di una brutta tosse, ma può anche aiutare a curare il piede d’atleta. Ciò potrebbe essere dovuto al suo utilizzo diolio di eucalipto e mentoloentrambi hanno proprietà antimicotiche.

Strofina Vicks sulla zona interessata ogni notte, massaggiando il piede. Fallo ogni notte per almeno un mese o fino a una settimana dopo che l’infezione si è risolta.

7. Bagni di sale marino

Il sale marino ha forti proprietà antibatteriche e antimicotiche, rendendolo un ottimo trattamento naturale per il piede d’atleta e le complicazioni che potrebbe causare. Può effettivamente inibire la crescita e la diffusione del piede d’atleta.

Alcuni trattamenti prevedono la miscelazione del sale marino con altri trattamenti naturali, come l’aceto, per fare una specie di pasta. Il modo più efficace per utilizzare questo trattamento potrebbe essere quello di sciogliere una tazza di sale marino in un pediluvio caldo. Immergi i piedi per almeno 20 minuti. Asciuga bene i piedi quando hai finito di metterli in ammollo.

6. Usa la potenza delle piante

  • Applicare l’aloe vera. Disinfetta e allevia il prurito allo stesso tempo.
  • L’aglio può alleviare significativamente il piede dell’atleta; Sbucciare un baccello, schiacciarlo finemente e applicarlo sulle parti interessate, coprendole con un canovaccio. Per combattere l’eccessiva sudorazione dei piedi, spesso responsabile della formazione del piede d’atleta, schiaccia uno spicchio d’aglio in una tazza di acqua bollente e applica questa lozione in impacchi quotidiani.
  • Puoi preparare un unguento semplice che allevierà i piedi bruciati: mescola 300 g di succo di cetriolo filtrato con 400 g di grasso preparato. Applicare sulle parti interessate. Conservate l’unguento in frigo perché non si conserva.
  • Applicare regolarmente olio di mandorle dolci. Agisce efficacemente sulla maggior parte delle dermatosi oltre a ridurre la sudorazione del piede.

impacchi

  • Applicare impacchi di foglie di piantaggine fresche.
  • Applicare impacchi di argilla sottili sulle ferite. Lasciare asciugare all’aria e rimuovere l’argilla quando si è indurita. Quindi lavare con acqua salata o limone. Ripetere l’operazione tutte le volte che è necessario.

Bagni

  • Fare pediluvi della durata di 20 minuti: infondere o macerare durante la notte, 4 cucchiai. caffè di foglie di noce in un litro d’acqua, filtrare e aggiungere all’acqua nella bacinella. Oppure sostituire le foglie di noce con l’equiseto, al ritmo di 100 g per litro.
  • O semplicemente immergi i piedi in una soluzione di aceto.

Oli essenziali

  • Esternamente: Ibrido di lavanda, niaouli (pochissimo), 5% HE, su olio di nocciola.

Olio dell’albero del tè: L’olio dell’albero del tè ha proprietà antimicotiche e antibatteriche, motivo per cui è comunemente usato per trattare molte infezioni fungine (tra cui tigna e il candidosi).

Uno studio del 2002 ha scoperto che l’applicazione quotidiana dell’olio dell’albero del tè potrebbe trattare i sintomi del piede d’atleta e il fungo che lo causa in poche settimane.

Per trattare il piede d’atleta, mescolare un olio vegetale comeolio di cocco scaldare con olio di melaleuca per una concentrazione del 25-50% di olio di melaleuca. Applicare sulla zona interessata due volte al giorno.

Misure igieniche

Poche semplici misure igieniche possono aiuta a controllare il piede d’atleta o per impedirne il ritorno. Devi mantenere i piedi il più asciutti possibile. Indossa i sandali (se possibile), preferisci i calzini di cotone o di lana e cambia le scarpe se sono bagnate. Se dopo 2 settimane non si vede alcun miglioramento chiamare un medico.

ingredienti

  • 2 cucchiai. bicarbonato di sodio
  • 4 litri di acqua

Metodo

  • Preparare un bagno di acqua calda in una bacinella
  • Aggiungi 2 cucchiai. bicarbonato di sodio
  • Ripetere l’operazione ogni giorno finché non scompare

Come prevenire il piede d’atleta

Secondo la dott.ssa Danielle Marcoux: “Certo, non devi essere un atleta per avere il piede d’atleta. Chi cammina a piedi nudi nei luoghi pubblici è “a rischio”: militari, operai e scolari, per esempio. Inoltre la presenza di questo fungo non è prova di insalubrità, perché basta il passaggio di una sola persona contaminata per ridurre a nulla anche gli sforzi quotidiani di disinfezione”.

Infatti, chi non ce l’ha può portare il fungo per anni senza mai saperlo. Da qui l’importanza di indossare i sandali in questo tipo di luogo: “I sandali che indossano gli utenti sono un po’ come un preservativo contro i funghi plantari. Questo impedisce ai piedi di entrare in contatto con il terreno dove si trovano le spore. »

Quali sono i rischi del piede d’atleta non trattato?

Se non trattato, il piede d’atleta può causare un’infezione batterica se la pelle è screpolata. Ciò può accadere a causa di graffi o quando compaiono vesciche o le ulcere si infettano. Qualsiasi tipo di infezione può essere molto grave e richiede un trattamento tempestivo.

Anche il piede d’atleta è molto contagioso. Può diffondersi facilmente alle mani, soprattutto se graffi l’area interessata. Questo fungo può anche infettare l’area sotto le unghie, che potrebbe essere più difficile da trattare, o l’area inguinale.

Quando vedere il medico

Se pensi di avere il piede d’atleta e non è andato via dopo una settimana di trattamento domiciliare, fissa un appuntamento con il tuo medico. Potrebbe essere necessario prescrizione di antimicotici (orali o topici) per sbarazzarsi dell’infezione.

Dovresti anche fissare un appuntamento con il tuo medico se hai il piede d’atleta e il diabete. Ciò è particolarmente vero se mostri segni di un’infezione batterica secondaria, che può essere più pericolosa nelle persone con diabete a causa di danni ai nervi.

Segni di infezione includono arrossamentoil pus, rigonfiamentoil diarrea e il febbre. Se hai il diabete, potresti non sentire dolore ai piedi a causa di danni ai nervi.

Il tuo medico sarà probabilmente in grado di diagnosticare il piede d’atleta semplicemente osservandolo.

Conclusione

Poiché il piede d’atleta è contagioso, assicurati di farloevitando di graffiare o toccare l’area interessatatranne quando si tratta la regione interessata.

Lavarsi le mani prima e dopo il trattamento. Questo può aiutare a prevenire lo sviluppo di un’infezione batterica e impedire che l’infezione fungina si diffonda ad altre parti del corpo.

RIFERIMENTI :

  • Infezioni da tinea: piede d’atleta, prurito e tigna d’atleta. medico di famiglia americano. Pubblicato il 1 luglio 1998.
  • Pinto TMS, Neves ACC, Leao MVP. Aceto come agente antimicrobico per il controllo di Candida spp. in portatori di protesi totale. Giornale di scienza orale applicata. Pubblicato nel 2008.
  • Hammer KA, Carson CF, Riley TV. Attività in vitro dell’olio di Melaleuca alternifolia (albero del tè) contro dermatofiti e altri funghi filamentosi. Giornale di chemioterapia antimicrobica. Pubblicato nell’agosto 2002.
  • Rocha Soares MMS, Cury AE. Attività in vitro di agenti antimicotici e antisettici contro isolati di dermatofiti da pazienti con tinea pedis. Giornale brasiliano di microbiologia. Pubblicato nel 2001.
  • Letscher-Bru V, Obszynski CM, Samsoen M, Sabou M, Waller J, Candolfi E. Attività antimicotica del bicarbonato di sodio contro agenti fungini che causano infezioni superficiali. Micopatologia. Pubblicato nel febbraio 2013.
  • Derby R, Rohal P, Jackson C, Beutler A, Olsen C. Nuovo trattamento per l’onicomicosi con unguento al mentolo da banco: una serie di casi clinici. Il Journal of the American Board of Family Medicine. Pubblicato nel 2011.

Leave a Reply

Your email address will not be published.