Trucchi inarrestabili per sbarazzarsi di 7 odori di cucina

Trucchi inarrestabili per sbarazzarsi di 7 odori di cucina

La cucina è un luogo che genera odori, questo è un dato di fatto. Essendo la stanza principale della casa, in cucina succede molto che può portare a odori persistenti. Ecco sette fonti di odori che probabilmente hai sperimentato nella tua cucina e come sbarazzartene.

Che si tratti di eliminare gli odori di cottura, c’è chi dice “l’odore di grasso”, l’odore di aglio o di cipolle che fuoriescono dal frigorifero, le nauseanti alzate del lavello, l’odore di grasso del forno, neutralizzare l’odore di plastica del microonde, gli odori di bruciato, di frittura o di pesce, ecco 7 semplici modi per annientarli facilmente con questi efficacissimi distruttori di odori “domestici”.

Di cosa avrai bisogno

  • Aceto
  • bicarbonato di sodio
  • Sale
  • Succo di limone
  • Assortimento di spezie
  • Estratti di oli essenziali
  • Caffè
  • Carbone
  • Candeggina
  • Vasetti di vetro
  • Contenitori di plastica
  • batuffoli di cotone

1. Odori di frigorifero

Una delle principali fonti di odore di una cucina può essere il frigorifero. Per evitare problemi di odore e deodorarlo, controlla gli oggetti obsoleti, i contenitori dimenticati avanzi o verdure marce.

  • Usa l’aceto bianco per pulire le pareti del frigorifero e posiziona una scatola di bicarbonato di sodio con diversi fori nel coperchio su un ripiano per assorbire gli odori.
  • Sostituisci regolarmente.

2. Odori di cibo

Per quanto deliziosi e salutari siano alcuni prodotti alimentari, alcuni possono lasciare un odore caratteristico che permea l’aria.

  • Per aiutano a purificare l’aria durante la cottura e dopoposizionare una ciotolina vicino al fornello e riempirla con normale aceto domestico, che assorbe gli odori ostinati.
  • In una pentola d’acqua fate bollire (o macinate) alcuni chiodi di garofano.
  • Far bollire la scorza di limone e la buccia d’arancia o entrambe in una casseruola per un’ora a fuoco basso.
  • Tostare i chicchi di caffè o il caffè appena macinato fino a quando l’aroma non pervade la stanza.

3. Odori di forno

Una mano guantata che pulisce un forno con una spugna.

Il cibo versato e bruciato nel forno può conferire un aroma di fumo bruciato poco appetitoso.

  • Per eliminare l’odore una volta che il forno si è raffreddato, cospargere di sale la zona interessata. Lascialo riposare e asciugalo.

4. Affonda gli odori

L’accumulo nel lavandino può causare un cattivo odore di fogna.

  • Una soluzione semplice è una miscela di ½ tazza di acqua e ½ tazza di candeggina per uso domestico versata nel lavandino. Lascia riposare la soluzione per almeno un’ora, quindi fai scorrere l’acqua fredda vigorosamente nel lavandino per lavare via i residui maleodoranti.
  • Puoi anche versare i fondi di caffè e far scorrere l’acqua calda, i fondi di caffè con il loro effetto abrasivo, allenterà i grumi di grasso incastrati nel sifone del lavello e nei tubi, causa principale dei lavelli maleodoranti.

5. Odori di microonde

Un panno verde per la pulizia che pulisce un microonde.

I microonde sono famosi rifugi per gli odori, le gocce di cibo e gli schizzi rimangono bloccati all’interno, per non parlare dei batteri!

  • Per rimuovere i residui puzzolenti attaccati, riempi una grande ciotola adatta al microonde con 1 tazza d’acqua e 2 cucchiai di bicarbonato di sodio.
  • Il vapore scioglierà i residui, facilitandone la rimozione.
  • Riscalda la soluzione nel microonde per due o tre minuti alla massima potenza. Rimuovere con cautela la ciotola calda, quindi pulire la superficie interna del forno a microonde.
  • puoi anche usare una miscela di acqua e succo di limone

6. Odori di bruciato

Un altro cattivo odore proviene dal cibo bruciato nel microonde, come i popcorn.

  • È facile da rimuovere unendo 1 ½ tazza di acqua con mezzo limone, tagliato a pezzi e 4-5 chiodi di garofano interi.
  • Mettere il composto in una ciotola adatta al microonde e portare a bollore.
  • Lascia raffreddare il composto, quindi rimuovi la ciotola e pulisci l’interno del microonde
  • Lasciare lo sportello del forno a microonde aperto dopo la pulizia per consentire la fuoriuscita di eventuali odori residui.

7. Superfici in legno

Le superfici in legno, come i taglieri, trattengono gli odori.

  • Puliscili strofinandoli accuratamente con una combinazione di bicarbonato di sodio o sale e succo di limone.

Deodoranti e fragranze casalinghe

nonostante prodotti per neutralizzare gli odori da banco copre bene gli odori, è facile farne di più. Una volta individuate le aree puzzolenti, usa questi semplici consigli per eliminare gli odori sgradevoli e mantenere il tuo spazio vitale fresco e profumato. Ecco alcuni modi per farlo con oggetti che probabilmente hai già in casa!

  • Spezie – Mescola una tazza d’acqua con la tua spezia preferita (cannella, pepe, zenzero…a tua scelta) e cuoci nel microonde per due o tre minuti per rinfrescare rapidamente l’aria.
  • Estratti – Per un rinfresco più duraturo, metti un batuffolo di cotone imbevuto del tuo estratto preferito – arancia, menta piperita, limone o olio di chiodi di garofano – in un vasetto di vetro. Forare il coperchio con diversi fori per permettere al profumo di uscire dal barattolo. Attacca il coperchio. Sostituire secondo necessità.
  • Caffè – Rinfrescare gli armadi con caffè macinato non utilizzato. Metti diversi cucchiai in un paio o due di calzini puliti. Appendi i calzini in ogni armadio per sbarazzarti dei vecchi odori di muffa.
  • Carbone – Gli odori di muffa e muffa provenienti da armadi, cantine o aree lavanderia possono essere eliminati posizionando un contenitore pieno di carbone attivo in ogni luogo.

Leggi anche:

Leave a Reply

Your email address will not be published.