Unguento alle castagne fatto in casa per vene, gambe pesanti, sciatica e altro…

L’ippocastano è un albero straordinario. I fiori e semi o castagne contengono principi attivi che offrono molti usi depurativi e curativi.

I suoi ingredienti hanno un effetto rinforzante vascolare, anticoagulante e antinfiammatorio, motivo per cui vengono utilizzati in prodotti come balsami venotonici, creme per gambe pesanti.

Leggi anche: Crea il tuo unguento antisettico naturale al 100%.

La castagna aiuta le gambe o le braccia stanche, pesanti e gonfie. Che si tratti di una condizione cronica, di calore o di viaggi aerei che la innescano. Le vene rinforzate favoriscono la circolazione sanguigna, riducono l’edema doloroso e l’infiammazione e riducono anche il prurito.

Puoi usare tutte queste proprietà positive della castagna con un unguento di castagne fatto in casa. Spiegherò come funziona in questo articolo.

Aggiungendo altri ingredienti, puoi usare questa crema anche per problemi e dolori articolari come lombaggine o il sciatica.

Prepara un unguento alle castagne

L’ingrediente base più importante per questa ricetta è a tintura di castagne, che puoi preparare da solo con castagne fresche o essiccate o acquistate già pronte. In alternativa, a tintura di fiori di castagno funziona anche.

Per la ricetta base dell’unguento alle castagne (per circa 80 ml) occorrono:

  • 30 ml di tintura di ippocastano
  • 30 ml di olio d’oliva
  • 15 g di lanolina / cera di lana (in farmacia o online)
  • 4 g di cera d’api (o 2 g di cera carnauba, ma nota il punto di fusione più alto)
  • 1 casseruola capiente e un secondo contenitore per bagnomaria
  • 1 altra piccola casseruola per scaldare la tintura
  • Barattoli per unguenti per la conservazione o solo piccoli barattoli con tappo a vite con coperchi

Ingredienti opzionali:

  • Con 20 gocce di olio essenziale di cipresso e 10 gocce di olio essenziale di limone, puoi intensificare l’effetto rinforzante delle vene.
  • Aggiungi 20 gocce di olio essenziale di bacche di ginepro per problemi articolari o dolori come lombalgia e sciatica.

Importante: si dice che il ginepro abbia un effetto stimolante sull’utero, quindi è consigliabile evitarlo durante la gravidanza.

Ed ecco come farlo:

  1. Riempi la pentola grande con abbondante acqua in modo che quella più piccola non solo galleggi, ma sia ben circondata dall’acqua.
  2. Versare l’olio d’oliva, la cera e la lanolina nel recipiente piccolo e scaldare lentamente. Non portare l’acqua a ebollizione, poiché la lanolina si scioglie molto rapidamente e la cera si scioglie subito dopo a 62 gradi.
  3. Mescolare delicatamente gli ingredienti del fondente fino a formare un liquido omogeneo. Metti da parte i vasetti e lascia raffreddare un po’.
  4. In un’altra casseruola, scaldare la tintura di castagne alla stessa temperatura di circa 60 gradi.
  5. Togliere dal bagnomaria il barattolo contenente la miscela di cera, aggiungere gli ingredienti facoltativi, aggiungere la tintura e mescolare lentamente. Mescolare fino a quando il composto non si è quasi raffreddato ma è ancora liquido per il ripieno.
  6. Versare nei vasetti per unguenti preparati e sigillare.

Applicazione di unguento di castagne

Questo unguento ottiene un effetto ottimale se lo usi al mattino e alla sera. Partendo dalla caviglia o dall’articolazione del braccio, strofinalo verso l’alto sulle aree interessate e massaggialo senza pressione fino a quando non viene risucchiato.

I nostri consigli:

Se usi l’olio extravergine di oliva, l’unguento nel barattolo sembrerà più verde. Quando applicato, tuttavia, è incolore. Per un colore più chiaro, usa un olio d’oliva semplice e più chiaro.

Un estratto di olio di amamelide può essere utilizzato anche al posto dell’olio d’oliva. Ha un effetto antipruriginoso, antinfiammatorio e protettivo cellulare. Il metodo per realizzare questo olio estraendolo dalle foglie o dalla corteccia dei rami di amamelide (amamelide) lo trovate in questo articolo (prossimamente). Gli ingredienti possono essere essiccati o preparati al momento sott’olio.

Se preferisci utilizzare un macerato al posto degli oli essenziali per gli ingredienti opzionali, puoi anche preparare un estratto di olio da parti di piante come la buccia di limone.

Si conserva per almeno tre mesi se conservato in luogo fresco.

ricetta di unguento venotonico fatto in casa

Divertiti a realizzare questo unguento adatto all’uso quotidiano, da portare sempre con te, pieno di vasetti, anche in borsetta.

Leave a Reply

Your email address will not be published.