Vero o falso miele? 5 prove per riconoscerlo – Cucina

5 PROVE DI APICOLTORE DA FARE A CASA PER SAPERE SE HAI ACQUISTATO MIELE VERO O FINTO

La prossima volta che ti ritrovi nel corridoio del miele del tuo negozio di alimentari preferito, non sei sicuro di quale scegliere; il miele costoso, premium, artigianale o il nettare di marca contenuto in un orso di plastica, potresti dover pensarci due volte prima di scegliere in base al prezzo.

Che si tratti di glassare un prosciutto, addolcire un po’ di tè o semplicemente spruzzarlo su toast o fragole, il miele è molto versatile. Il miele è stato pubblicizzato per i suoi incredibili effetti fuori dalla cucina, come agente antibatterico, antimicotico, che riduce l’ulcera e stimola l’umore.

Leggi anche: I benefici del “super” miele di Manuka

Gli egizi lo amavano particolarmente e gli archeologi hanno trovato miele di 3000 anni, in una tomba, e ancora commestibile! Il vero miele non scade mai. Tuttavia, non tutti i mieli sono uguali e la prossima volta non ti sbagli.

UN’ETICHETTA “MIEL DE FRANCE” NON SIGNIFICA CHE IL TUO MIELE È PURO

Evita le sostanze indicate con nomi diversi come “prodotti a base di miele” o “miscele di miele”. Solo perché è costoso non significa che sia miele autentico e di qualità.

Una recente indagine sul mercato del miele ha rivelato che più di Il 75% del miele del supermercato era “ultrafiltrato”che non solo rimuove le impurità come cera e parti di api, ma anche tutte le tracce di polline. È costoso e non migliora significativamente la durata di conservazione, nonostante ciò che i produttori vorrebbero farti credere. Che cos’è in concreto? Fondamentalmente, di sbiancamento del miele.

Il polline è l’unico modo sicuro per far risalire un miele direttamente alla sua fonte e il miele ultrafiltrato può nascondere le sue origini oscure.. Molto probabilmente sarà stato importato dalla Cina, dove il miele è economico e fortemente sovvenzionato.

Tuttavia, il miele cinese è anche soggetto a tariffe elevate a causa della sua propensione a essere contaminato da antibiotici illeciti e metalli pesanti. In tal modo, I produttori cinesi ultrafiltreranno il loro mielequindi infiltrano i loro prodotti nel territorio francese dove verranno marchiati “Fatto in Francia” e poi finire sui nostri scaffali.

miele puro

Per chi apprezza il miele, sia per la salute che semplicemente come dolcificante alternativo, questi mieli adulterati rappresentano un pericolo. Allora come ti proteggi?

COME SAPERE SE IL TUO MIELE È PURO O LAVORATO?

Il miele vero e puro è denso e non si sposta da un lato all’altro del barattolo quando il barattolo è inclinato (non molto liscio). Il modo più semplice per assicurarti di acquistare il giusto tipo di miele è cercare quelli cristallizzati e puoi essere sicuro che sono miele puro.

Il miele cristallizzato ha una consistenza opaca (non trasparente), vedi l’immagine a destra sotto. La cristallizzazione è il processo di separazione dello zucchero dal miele. Se acquisti miele puro, potrebbero essere necessarie alcune settimane o alcuni mesi prima di vederlo cristallizzare.

miele puro o lavorato

Miele vero e falso come testare

Ecco alcuni semplici test che puoi fare a casa per verificare se il tuo miele è vero o falso. Una cosa da tenere a mente è che il miele finto è principalmente acqua (umidità) e zucchero artificiale, mentre il miele puro è denso, concentrato, con zucchero naturale.

1. Test di forma esagonale dell’ape

La natura è incredibile. Metti una goccia di miele su un piattino bianco. Aggiungi qualche goccia d’acqua al miele e scuoti il ​​piatto con movimenti circolari. Lascia riposare per un po’ e il miele puro inizierà a formare una forma esagonale, una sorta di ricordo di forma.

2. Refrigerazione

Il miele finto pieno di zucchero artificiale si indurirà. Il miele puro non indurisce ed è facile da raccogliere anche dopo averlo lasciato per un po’ in frigorifero, anche se non ha bisogno di essere refrigerato.

3. La prova del pollice

Metti una piccola goccia di miele sul pollice (posizionato orizzontalmente). Se il miele gocciola o si rovescia, indica che non è puro. Il miele puro rimarrà intatto sul tuo pollice.

4. Analisi dell’acqua

Versare l’acqua in un bicchiere. Quindi aggiungere un cucchiaio di miele e vedere se si scioglie o affonda sul fondo. Se affonda e si deposita sul fondo, hai miele puro. Il miele artificiale si dissolverà molto rapidamente.

5. Prova di infiammabilità.

Il miele puro è infiammabile. Immergi un fiammifero nel miele e prova ad accenderlo. Se è miele puro, dovrebbe accendersi facilmente perché non contiene acqua, a differenza del miele falso.

test di miele vero e falso come riconoscere il vero miele

Leave a Reply

Your email address will not be published.